Generici Redazione

Rebus Mertens, dal possibile rinnovo al record di gol in maglia azzurra

Nel post partita di Inter-Napoli, durante la consueta conferenza stampa, Gennaro Gattuso commentò la prova di Dries Mertens con un breve e conciso “Tanta tanta roba” e non fu un caso. Nonostante una prestazione prettamente difensiva degli azzurri, infatti, l’attaccante belga ha mostrato durante la gara di San Siro un’ottima condizione fisica ed una concentrazione tale da non farlo apparire come un giocatore ormai a scadenza di contratto. Dal prossimo giugno il calciatore potrebbe cambiare maglia, questo è risaputo, ma la volontà della società azzurra e del giocatore stesso è quella di continuare assieme e ormai da mesi le parti trattano senza giungere ad una conclusione soddisfacente per tutti.

Nell’ultimo periodo, però, qualcosa sembra essersi mosso in tal senso e un accordo per il rinnovo non appare più così irraggiungibile. Certo le parti sono ancora lontane ma le sensazioni restano ugualmente positive per la buona riuscita di una trattativa che, salvo svolte improvvise, potrebbe protrarsi ancora per qualche mese. Tornando al presente, invece, Mertens ha ritrovato una maglia da titolare contro l’Inter in Coppa Italia che non vestiva ormai dalla gestione Ancelotti ed ora punta dritto al record di gol con la maglia azzurra. Il belga si trova infatti a quota 119 reti ed il primo posto, distante ormai soltanto due lunghezze, è occupato da Marek Hamsik che detiene questo speciale record grazie ai suoi 121 centri. Un primato, quest’ultimo, al quale il numero 14 tiene particolarmente come dimostra anche l’essere rimasto agli ordini di Gattuso nonostante la possibilità di poter partire già durante la sessione invernale di mercato.

La caccia al record è dunque iniziata e proseguirà domani dal primo minuto, data anche l’assenza per infortunio di Milik, contro il Cagliari in uno stadio che negli ultimi anni ha portato più che bene al belga: sono infatti ben 4 i gol messi a segno in trasferta contro i sardi nelle ultime 3 gare con una tripletta nel dicembre del 2016. Mertens è pertanto ancora ben inserito nel progetto azzurro ed i prossimi mesi ci diranno molto del suo futuro tra il possibile rinnovo, il record di gol da stabilire e, continuità della squadra permettendo, la possibilità di togliersi ancora qualche soddisfazione in quella che potrebbe essere o meno la sua ultima stagione con la maglia del Napoli.

A cura di Simone Santacroce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *