Opinioni

Gianluca Di Marzio: “Il Napoli mi è piaciuto, ma l’Inter è da Scudetto”

Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky Sport, è intervenuto in diretta durante il Bello del Calcio su Canale 8 per parlare della stagione che sta disputando il Napoli. Queste le sue dichiarazioni in diretta, in cui ha risposto anche ai quesiti posti dai tifosi via social: “Napoli-Inter? Mi è piaciuta, così come la squadra azzurra che avrebbe meritato di più e ha avuto le principali occasioni per vincere la partita. Impressioni sulla squadra di Inzaghi? l’Inter si è dimostrata una formazione da Scudetto, anche più del Napoli. D’altronde è la squadra detentrice del titolo e non perdere al Maradona è un segnale di forza importante. Paura o scarsa personalità nella ripresa? Non credo, è semplicemente emersa la maggiore esperienza dei nerazzurri a stare a certi livelli e lottare per determinati obiettivi. A volte bisogna riconoscere anche i meriti degli avversari. Le prime quattro a fine campionato? Inter, Milan, Napoli e Juventus. La squadra con il calendario migliore? Quello dell’Inter, che ha superato il ciclo terribile e affrontato tutte le principali rivali. Milan favorito per il titolo con l’assenza delle coppe? La mancanza di impegni infrasettimanali può essere un vantaggio importante, ma nonostante questo credo che l’Inter sia la principale candidata allo Scudetto. L’entusiasmo e la spensieratezza del Milan potrebbero però rivelarsi armi vincenti. Compatibilità tra vincere e riduzione ingaggi? Tecnicamente no, ma non è detto che spendere tanto porti obbligatoriamente a vincere. Anche osservando gli altri campionati europei, si vede che chi spende di più ha maggiori possibilità di successo. Chi passa il turno tra Barcellona e Napoli? Dico Napoli, il Barcellona non è quello visto l’ultima volta contro gli azzurri. Oggi i blaugrana sono battibili e la formazione di Spalletti ha possibilità. Come vedo il bicchiere dopo il pareggio con l’Inter? Mezzo pieno. Ricordiamoci che i nerazzurri nel derby hanno dominato per 70 minuti, il Napoli sabato è stato in controllo per 30/35. Ricordiamoci inoltre il percorso fatto dal Napoli, che a inizio stagione non era dato tra le candidate al titolo e invece è lì. I cambi di Spalletti? Quello di Politano è stato obbligato, mentre i soli 6′ concessi a Mertens gridano un po’ vendetta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.