Opinioni

Sconcerti: “Le big in Italia si scelgono gli arbitri”

Mario Sconcerti, ospite de Il Bello del Calcio negli studi di Canale 21, ha commentato ai nostri microfoni le parole rilasciate ieri dall’arbitro Orsato, tornato sul famoso episodio di Pjanic in Inter-Juve che negò lo Scudetto al Napoli: “E’ un discorso molto complesso quello degli arbitri. Punto primo, non sento il bisogno che parlino perché credo alla loro buona fede. Loro sono dei giudici, dei magistrati, questi non vanno in giro a spiegare le loro decisioni perché si normalizzano o banalizzano. Io quando qualcuno mi giudica devo sapere che si trova su un piano diverso dal mio, altrimenti non posso accettare la decisione. Punto secondo, sapevamo già che Orsato aveva sbagliato perché l’errore era evidente. Certamente fu un episodio che cambiò il campionato, ma tutti gli errori modificano la storia delle squadre. E’ così da sempre. Infine, non vedo perché non ci debbano e possano essere delle decisioni errate. Sbagliano gli attaccanti, i portieri, possono quindi errare anche i direttori di gara. Gli arbitri sono la miglior categoria del calcio, sono i più selezionati perché partono da 50.000 e arrivano in 10 a grandi livelli. Orsato dopo quell’errore non ha più arbitrato l’Inter per diverso tempo, in Italia le big hanno influenza nella scelta dei direttori di gara”.

Risposta

  1. Nel premettere che sono un uomo di sport da combattimento agonistico, ritengo che gli arbitri devono semplicemente applicare un regolamento in modo professionale senza alterare le dinamiche da valutazioni personali e di parte. Se ciò avviene allora significa che non si sta applicando il regolamento.
    In conclusione l’ arbitro dovrebbe essere al servizio dello sport e della giustizia sportiva, favorendo lo spettacolo garantendo l’ imparzialità. Nel calcio gli arbitri arbitrano o indirizzano le gare?
    Troppe volte si vedono decisioni inspiegabili e troppe volte a discapito delle piccole sq.
    Il Napoli? La storia ci dice che ha vinto poco ma quando ha vinto nessuno gli ha regalato niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *