Opinioni

Sconcerti: “Determinati atteggiamenti non fanno crescere il Napoli”

Mario Sconcerti, ospite de Il Bello del Calcio su Canale 21, si è soffermato sulle due sconfitte rimediate dal Napoli contro Inter e Lazio. Queste le parole del giornalista: “Con l’Inter c’stato un calcio di rigore netto a decidere la partita, quando un capitano va a protestare per un episodio simile e si fa espellere la colpa è sua. Onestamente io non ho visto rabbia, ma immaturità nell’essere una grande squadra. Quando protesti in queste situazioni le possibilità sono due: non sei un capitano da grande squadra oppure la squadra stessa non è grande. Con i nerazzurri il Napoli ha giocato bene gli ultimi 20′, fino a quel momento non c’era stato. Lo stesso atteggiamento l’ho visto ieri a Roma con la Lazio, il motivo deve spiegarcelo il tecnico. Non si può dire nulla a De Laurentiis quest’anno, il mercato è stato straordinario. In Italia ci sono 5-6 squadre che partono per vincere lo Scudetto, tra cui il Napoli. Per quanto riguarda le assenze una grande squadra non le ha mai, a meno che non manchino elementi alla Cristiano Ronaldo o Lukaku. Insigne a Milano ha sbagliato e lo si è difeso. Facendo così si impedisce al club di crescere. Solo quando si elimineranno questi atteggiamenti o scusanti il Napoli diventerà una grande squadra”.

Risposta

  1. il dott. Sconcerti dimentica che, se l’arbitro avesse espulso brosovic o skrinier, o tutti e due, come meritavano, con l’inter in 9 la partita avrebbe preso un altra piega……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *