Flash

Osimhen: “Impossibile rifiutare questa occasione. Razzismo? Napoli è diversa”

Terzo giorno di ritiro qui a Castel di Sangro per il Napoli e questo pomeriggio, a partire dalle 15, i nuovi acquisti azzurri Victor Osimhen e Amir Rrahmani saranno presentati in conferenza alla stampa all’interno del Palasport della località abruzzese.

15:01 – Tutto pronto al Palasport di Castel di Sangro. Con i due calciatori saranno presenti sul palco anche il vicepresidente del Napoli Edo De Laurentiis ed il ds Cristiano Giuntoli.

15:04 – Prende la parola il nuovo bomber azzurro Victor Osimhen: “Quella di luglio a Napoli fu una buona prima impressione, Gattuso e De Laurentiis mi hanno subito messo a mio agio per farmi sentire a casa. Ho ricevuto grande amore dai fan in questi giorni. Quando ho parlato con la società ho pensato fosse complicato per un giovane calciatore come me dire no a questa offerta. In quel momento ho deciso di accettare l’azzurro. Per uno come me le motivazioni sono fondamentali. Come mi definisco? Sono un calciatore che ama il gioco di squadra. Mi muove la passione ed il “mai dire mai”. Tutto è possibile per me. Naturalmente essere qui per me è un grande salto: ho compagni di squadra fortissimi, una squadra di alto livello e voglio dare il mio meglio. Essere il più pagato della storia azzurra non mi interessa.

L’attaccante nigeriano proveniente dal Lille ha poi proseguito: “Mi piace giocare prima punta ma ogni ruolo dell’attacco mi va bene, sono felice di essere qui. Razzismo? Ero un po’ scettico, lo ammetto. Quando ho saputo che il Napoli mi voleva e ho parlato con la società mi hanno assicurato che questa è una città diversa. Ho cambiato idea quando ho visto questa realtà coi miei occhi: il razzismo purtroppo è ovunque ma non sarà un limite alla mia carriera, con l’affetto dei napoletani supererò ogni difficoltà“.

“Lo stop della Ligue 1 mi è dispiaciuto ma non mi ha fermato, ho continuato ad allenarmi anche da solo” – ha continuato Osimhen – “Sono tornato in Nigeria e mi sono fermato un po’ ma anche lì ho lavorato sul mio fisico, per me è importante tenermi sempre in forma e pronto. Non sono ancora al 100% ma ci sono vicino, darò il mio meglio per essere pronto in vista della nuova stagione. Vengo da lontano, dico a tutti di non arrendersi mai nella vita. Arrivare dalla periferia, alzarsi ogni giorno per sopravvivere non è facile, ma bisogna lavorare sodo ogni giorno per andare avanti. Mai abbandonare i propri sogni“.

Arriva poi una battuta finale sulla rivalità con la Juventus: “Sì, me l’hanno detto, poi ho ricevuto tanti messaggi dai tifosi e mi piace rispondere. Sono pazzi del Napoli, io ho intenzione di aiutare la mia squadra e segnare anche contro di loro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *