Generici

Caruso, Sindaco CDS: “Pronti al ritiro. Necessario prenotarsi per accedere a impianti”

Nel corso di Kiss Kiss Napoli è intervenuto il Sindaco di Castel di Sangro, Angelo Caruso, per chiarire alcuni aspetti organizzativi del ritiro pre-campionato in Abruzzo. Queste le parole del primo cittadino: “Mancano poche ore all’inizio del ritiro del Napoli. Castel di Sangro è pronta, è stato fatto un lavoro egregio. Da un punto di vista dell’ordine pubblico, ci sarà uno schieramento di forze notevole per non arrecare disagio agli utenti. Raccomandiamo a tutti i tifosi, per quanto riguarda le partite e gli eventi nello stadio, di munirsi in anteprima del biglietto d’accesso all’impianto. Senza biglietto, non sarà possibile accedere. In alternativa, ci sono attrattive e momenti di grande piacere che il villaggio del Napoli potrà offrire ai visitatori. Per i biglietti è in corso di definizione e di messa in regola una piattaforma creata ad hoc che prima non esisteva, è questione davvero di poche ore. E’ bene far presente ai sostenitori azzurri che nei giorni di permanenza del Napoli non sarà possibile fare improvvisazioni: se non si riesce ad entrare in possesso di un biglietto, se sfugge un evento, ci si potrà prenotare per il successivo e così via. La cosa importante è che chi verrà, lo farà senza voglia di improvvisare. Tutto deve essere programmato. Amichevoli? Detto del triangolare con il Castel Di Sangro e con l’Aquila Calcio, è in piedi l’ipotesi dell’amichevole del 4 settembre con il Teramo. Il numero di persone che potranno accedere all’impianto non è derogabile in alcun modo. I 1000 indicati comprendono anche gli organizzatori. Non c’è possibilità di eccezione. Raggiunto il numero, non si ha possibilità di speranza per accedere allo stadio. Ci tengo ad essere perentorio ed ossessivo su questo tema. I numeri dei biglietti sono predefiniti sulla piattaforma. Cosa fare se non riesco ad entrare in possesso del biglietto? Castel di Sangro ha messo su un sistema di attrattive importanti. All’interno e all’esterno del Palasport ci sarà il villaggio del Napoli, dove si accederà in numero contingentato, 200 presenze, ma l’entrata e l’uscita non sarà lunga e nell’arco di una giornata potranno accedere migliaia di persone. Saranno proiettate le immagini su un maxischermo per riproporre le immagini del territorio ma anche del campionato del Napoli. In aggiunta, potrebbe essere esposta la Coppa Italia vinta dal Napoli e scattare foto ricordo con il trofeo. Inoltre, ci sono le attrattive dei parchi pubblici, la nostra enogastronomia, il parco avventura, il parco acquatico, il maneggio, la pesca sportiva. Cosa accadrà in caso di una positività al Covid-19? Abbiamo la possibilità di svolgere in luoghi asettici il tampone ed avere il risultato in poche ore. In caso di positività, inizierà l’isolamento qualora non sia necessario affrontare cure mediche o ricoveri in ospedale. E’ importante la diagnostica tempestiva per avviare il percorso e mettere in sicurezza la persona contagiata e tutti gli altri. Altri eventi? Non posso svelare nulla, dobbiamo definire il programma anche in base alle esigenze dell’allenatore e del presidente. Si farà qualche altra cosa, ne sono certo. Anzi, anticipo che ci potrà essere un incontro legato agli aspetti economici del calcio, ossia quanto rappresenta in Italia questo sport dal punto di vista del motore economico-finanziario. Magari ci sarà una figura importante che ce lo spiegherà. Il Presidente Gravina? Non lo escludo…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *