Redazione

Sarri e Milik, destini incrociati: la Juventus potrebbe cambiare piani

La sconfitta con il Barcellona sancisce definitivamente la conclusione di questa turbolenta stagione, condizionata dal lockdown e nel caso del Napoli, anche da un deludente percorso in campionato.

La Coppa Italia resta però un trampolino di lancio per la prossima stagione, ed a maggior ragione Giuntoli e la dirigenza partenopea dovranno continuare a porre le basi per il Napoli che verrà. Tante le situazioni in bilico in casa azzurra, ne è l’esempio Arek Milik, a detta stessa di De Laurentiis ai saluti con i partenopei. Il polacco sembra essere estremamente vicino a seguire il percorso effettuato da Gonzalo Higuain qualche stagione fa alla Juventus, ma recentemente in casa bianconera sono cambiate le carte in tavola. Il deludente finale di stagione, coronato dalla prematura eliminazione in Champions League, hanno portato la dirigenza bianconera all’esonero di Maurizio Sarri, con ogni probabilità il principale sponsor dell’attaccante polacco.

E la domanda sorge spontanea; senza Sarri, la Juventus vuole ancora Milik? Il discorso intavolato fra le parti resta, anche perchè è stato svolto con la dirigenza e non con l’allenatore. E sembra che il polacco resti in pole nella lista della Juventus anche con Andrea Pirlo, stando a quanto riportato dalla redazione di Sky Sport, a conferma che il suo profilo era gradito alla dirigenza bianconera. Non sarà il solo, a Torino prenderanno sicuramente del tempo per definire con il nuovo allenatore il piano con cui intervenire sul mercato, oltre all’attesa di possibili cessioni come quella di Higuain, ma Milik resta un nome caldissimo.

E se la Juventus dovesse tirarsi indietro? Il Napoli ha necessità di cedere Milik, a maggior ragione dopo l’arrivo di Osimhen. A causa anche di un contratto in scadenza, il costo ridotto del cartellino rende il giocatore molto appetibile. Anche in Serie A, secondo il Corriere dello Sport ci sarebbe la Fiorentina a monitorare la situazione. E le piste estere non mancano, Juventus permettendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *