Redazione

Consumatori: ok riapertura stadi ma vanno tutelati gli abbonati

Riapertura degli stadi? Sono d’accordo anche i consumatori, cioè i tifosi. Lo sostiene a chiare lettere Carlo Claps, presidente di Aidacon Consumatori e del Comitato di difesa dei tifosi: “Siamo favorevoli, però è necessario scongiurare il pericolo di discriminare i tifosi. Infatti, se da una parte è importante riaprire nel rispetto delle norme per la sicurezza della salute, dall’altra non si devono aprire gli stadi consentendo solo ad alcuni tifosi di un determinato settore di entrare e ad altri no. E’ fondamentale che tutto avvenga nel rispetto dei diritti dei singoli abbonati. Non dimentichiamo che molte società di Serie A, nei loro contratti di abbonamento, non prevedono il rimborso in caso di cancellazione dell’evento e che, solo dopo l’intervento delle associazioni che difendono i consumatori e dell’Autorità Garante, è stato ristabilito il diritto al rimborso a favore dei tifosi. Il pericolo è che le società spingano per una riapertura, seppur parziale, discriminando alcuni tifosi (ad esempio apertura la tribuna, che prevede un costo maggiore, mentre la curva rimane chiusa) soprattutto per limitare i possibili danni derivanti dalle richieste di rimborso degli abbonamenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *