Opinioni Redazione

Rambaudi: “Campionato anomalo, sono d’accordo con i cinque cambi”

La stagione ormai riprenderà tra poco meno di due settimane. Una decisione presa per permettere al nostro calcio di poter riprendere dopo mesi di blocco totale, caratterizzato non da pochi problemi. Visto che ormai non ci sono più dubbi, le squadre si preparano a tornare a calcare un campo di gioco. Anche il Napoli si sta preparando per affrontare questo campionato così strano, ripartendo dalla trasferta di Verona contro la sorpresa Hellas di Juric.

Per fare il punto della situazione, ha parlato ai nostri microfoni l’ex giocatore e ora allenatore, nonchè opinionista de Il Bello del Calcio, Roberto Rambaudi.

Riprende finalmente la stagione, sebbene sia molto strana di questi tempi.

“Sicuramente è un campionato anomalo, sono stati mesi abbastanza particolari. La situazione che abbiamo vissuto deve farci capire che ormai dobbiamo adeguarci a questo nuovo stile di vita, anche il calcio deve seguire queste linee guida. Per me è giusto riprendere, dev’essere così, però ovviamente con i tempi che ci sono, sarà abbastanza strano questo finale di stagione. Sembra di assistere a campionati sulla falsariga di quelli del mondo ed europei, perchè, in entrambi i casi, li disputi massimo in un mese e mezzo”.

Cosa pensi del calendario di questa parte finale di stagione?

“Hanno cercato di terminare il campionato nel miglior modo possibile, purtroppo ora stiamo nella stagione estiva: se ti prepari bene, puoi avere dei risultati. Io penso che adesso ci sia più responsabilità per gli allenatori, dovranno preparare al meglio la squadra, arrivare alla prima gara dopo il lockdown in ottime condizioni, il recupero attivo è sempre importante”.

Sei d’accordo con le cinque sostituzioni?

“Sinceramente sono d’accordo con questa decisione. Le qualità dell’allenatore dovranno venire fuori; adesso hai comunque il vantaggio di cambiare quasi mezza squadra, però ci sono alcuni punti a sfavore: per esempio devi trovare il tempo e il modo per cambiare gli uomini in campo, inoltre tutto ciò rappresenta anche un vantaggio non indifferente per chi ha una rosa più lunga. Si può pensare quindi a un bonus in più per quei club con giocatori forti, ma io rimango dell’idea che cinque cambi non sono semplici da fare, spetta agli allenatore dimostrare ancora una volta la loro bravura. Chi rimarrà più lucido, avrà sicuramente dei benefici in più”.

Si torna a giocare dopo mesi di stop: il Napoli sarà di scena a Verona contro l’Hellas.

“Tutte le squadre non scendono in campo da tanto tempo, adesso riparte un altro campionato: chi ha lavorato bene, avrà sicuramente dei vantaggi. Per quanto riguarda gli azzurri invece c’è l’impegno al Bentegodi, il Verona è una delle rivelazioni di questa stagione, per questo dico che sarà un match importante: quello stadio sarà crocevia per chi si gioca la Champions o lo scudetto. Non è una partita facile, ma il Napoli ha tanta qualità e se gioca come sa, riuscirà a conquistare i tre punti”.

Un messaggio a Gennaro Gattuso dopo lo sciagurato evento di oggi.

“Le mie condoglianze e che la sorella riposi in pace; un abbraccio virtuale a Rino, mi aggrego al suo dolore. E’ bruttissimo perdere un familiare così stretto a quell’età”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *