Esteri Flash

Aston Villa, Mings: “Noi calciatori non siamo stati ascoltati”

“Noi giocatori siamo stati gli ultimi ad essere stati ascoltati, è assurdo”. Ad alzare la voce stavolta è stato il difensore dell’Aston Villa e della Nazionale inglese Tyrone Mings che, ai microfoni del Daily Mail, ha ciriticato aspramente i modi ed i tempi con i quali la Premier League ha deciso di ripartire e riprendere il campionato: “Siamo solo prodotti di questo gioco. La ripresa è determinata al 100% da motivi finanziari piuttosto che dalla sicurezza e credo che questo tutti lo sappiano vedere. Sono pronto a giocare perché non abbiamo altra scelta. Come giocatori, però, siamo gli ultimi ad essere stati consultati, siamo caduti all’ultimo posto nella scala delle priorità di chi deve prendere le decisioni. Ci hanno dato il permesso di tornare ad allenarci e ora se la federazione, la Lega, l’Uefa e tutti gli organismi dicono che si torna a giocare, pensate che davvero possa fare la differenza quel che pensano o non pensano i calciatori? A quel punto è solo una scelta: dentro o fuori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *