Flash Serie A

Mario Rui: “Siamo delusi. Per tornare grandi bisogna restare umili e lavorare”

Il terzino azzurro Mario Rui ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli al termine della gara con il Lecce: “Si veniva da un periodo dove si stavano facendo le cose molto bene, eravamo in fiducia. Abbiamo cominciato la partita col piglio giusto, sul secondo gol c’è stato un calo fisico e di condizione. Non volevamo perdere, ci stavamo riprendendo, poi ci sono stati anche episodi un po’ dubbi ma non vorrei soffermarmi molto su questo, si poteva fare meglio. Ci siamo allungati, abbiamo cominciato a fare quello che volevano loro e non va bene. Si abbassavano tutti, aspettavano un nostro errore per ripartire, così facendo la squadra si allungava creando spazi per le loro ripartenze, questa è la cosa che ci ha messo in difficoltà”.

Infine una battuta sul prosieguo della stagione: “Inter? Per noi ogni partita deve essere importante visto il nostro momento e la nostra classifica. Dobbiamo essere umili, fare un passo indietro, capire che ogni partita è come una finale di Champions League, solo così possiamo tornare al livello che ci compete. Per diventare di nuovo una squadra forte bisogna essere equilibrati e dare continuità al gioco, senza avere alti e bassi come adesso, lavorando su certe cose che si stavano anche facendo bene nell’ultimo periodo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *