Redazione Serie A

Lobotka: «I tifosi a Napoli sono speciali, voglio iniziare subito»

Stanislav Lobotka è un nuovo giocatore della Ssc Napoli. Dal sito ufficiale delle Federcalcio Slovacca arrivano le prime parole del neo centrocampista azzurro.

“È vero che mi trasferirò dalla Spagna alla Serie A, ma principalmente mi trasferirò in un club di qualità migliore e più alta che ha obiettivi, background, giochi diversi e, da questo punto di vista, è un passo avanti per me”
“I sentimenti sono fantastici, arrivo in club con un background diverso e soprattutto penso ai tifosi. Le persone qui percepiscono il calcio come una religione, è abbastanza diverso dalla Spagna. Inoltre, il Napoli è ogni anno nelle competizione europea e da questo punto di vista la vedo come un importante cambiamento di carriera” 
“L’ho saputo pochi giorni prima della fine del 2019, quando sono iniziate le prime trattative e sapevo che Napoli era interessato a me. Ma non è stato facile fare un accordo con Celta Vigo, quindi sono contento di averlo fatto”
“È vero che Marek è considerato qui un dio, e non solo qui ma anche in tutta Italia. Ecco perché sono felice di venire al club dove stava giocando. Penso che grazie a lui avrò un buon impatto qui. È positivo per tutti gli slovacchi che vengono in Italia, o direttamente a Napoli, che Marek fosse qui perché ha reso importante il calcio slovacco”
“Marek e io ci siamo scritti, mi ha dato molte informazioni sul club.”
“Mi ha consigliato di essere me stesso. Dovrò lavorare e mostrare cosa so fare, dal momento che non hanno speso poco per comprarmi. Stavamo anche parlando della vita di tutti giorni, di come ha organizzato tutto qui, poiché avrò bisogno di queste informazioni dopo la nascita di mia figlia”
“Ho già fatto un esame medico in modo da poter iniziare l’allenamento per giocare”
“Certo, non vedo l’ora di affrontare Inter ora che saremo rivali. Sarà qualcosa di nuovo per me: si è congratulato con me, tra i primi, dicendomi che è stato fantastico per me andare in un grande club e, secondo lui, ho fatto un passo per portarmi avanti”
“Oltre a Marek, ho discusso di questo trasferimento con le persone più vicine. Ma la mia decisione e la decisione della mia ragazza erano importanti”
“Cercherò di conquistare un posto nella formazione di base, anche se so che non sarà facile. Ci sono grandi giocatori qui, quindi devo lavorare duro, ma credo che sarà divertente, qualcosa che mi è mancato di recente a Vigo. Proverò a mostrare tutto me stesso sul campo. Ho una motivazione in più, ora che è nata nostra figlia Linduska”
“So che è un club molto più grande del Celta e mi rendo conto che le richieste nei miei confronti saranno maggiori. Se uno vuole migliorare, allora andare in un club migliore dovrebbe aiutarlo. Certo, ho rispetto per i giocatori e l’ambiente, ma non ho paura, proverò a mostrare tutto me stesso”
“Sì, ero in contatto con l’allenatore. Ha anche detto che stavo facendo un grande passo, che stavo andando in un buon club e che poteva aiutarmi in ottica nazionale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *