News

Semplici: “Petagna deve giocare, Meret vuole affermarsi a Napoli”

Leonardo Semplici, ex allenatore della SPAL, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli della squadra azzurra e di due suoi ex calciatori in Emilia: Andrea Petagna. Queste le dichiarazioni rilasciate in diretta: “Petagna ha bisogno di giocare per le caratteristiche fisiche e per le esperienze passate, quando ha giocato con continuità ha fatto molto bene. Nel Napoli la concorrenza è eccellente e non è facile, ma quando è stato chiamato in causa si è fatto trovare sempre pronto. Dovrà decidere insieme la società se continuare a Napoli o se trovare una soluzione diversa che lo possa vedere impiegato di più. Mertens? Giocatore che ha fatto la storia del Napoli per prestazione e gol e sarebbe una perdita importante. Mi sembra che ci sono poche possibilità che possa continuare la sua avventura a Napoli, spero di sbagliarmi. Forse il fatto che ha trovato poco spazio nell’ultimo anno ha potuto incidere sulle scelte sue e della società. Ma a fare a meno di un giocatore così credo sia difficile, forse il Napoli ha già avuto la possibilità di sostituirlo con un altro giocatore. Meret? So quanto ci tiene ad affermarsi a Napoli. Ha avuto esperienze positive e altre meno, alcuni infortuni l’hanno messo in difficoltà e aveva una concorrenza importante con un altro portiere importante come Ospina. Forse Gattuso e Spalletti gli preferivano il colombiano per l’aspetto della costruzione con i piedi, sa che in questo Alex deve migliorare. E’ un prospetto importante per il Napoli, fa bene a puntare su di lui. Mercato del Napoli? Acquisendo Olivera e Kvaratskhelia ha già fatto un buon mercato, è chiaro che siamo solo all’inizio. Con la partenza di Insigne qualcosa si è perso, ma questo ragazzo che arriverà è di grande prospettiva. Mi auguro che non parta anche Koulibaly che per l’economia del Napoli è un giocatore che sposta gli equilibri. E’ uno dei più forti centrali a livello mondiale, può essere fatto uno sforzo ma ci sono equilibri da mantenere all’interno della squadra e della società ed è giusto mantenerli. Credo che nel Napoli ci sono persone esperte, il presidente De Laurentiis opera da anni in maniera positiva, per dare continuità a questo progetto dovranno essere fatti investimenti consoni alle aspettative di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.