Opinioni

Renica: “Con l’Inter andava chiusa nel primo tempo, Mertens deve giocare di più”

Alessandro Renica, allenatore ed ex difensore del Napoli, ha parlato a Il Mattino Football Team: “Onestamente pensavo a una vittoria della compagine azzurra, l’Inter aveva mostrato cedimenti con il Milan e in Coppa Italia con la Roma. Nel primo tempo, c’è stata la possibilità di chiuderla, però quando non lo fai con certe squadre, dopo diventa più difficili. Mertens è un giocatore che fa la differenza, realizza più gol di tutti, non capisco perchè utilizzarlo solamente per pochi minuti: io non lo gestirei mai così. Spalletti sotto questo punto di vista è recidivo, lo abbiamo visto a Roma e a Milano. Koulibaly veniva da un mese impegnativo, era poco lucido ma ha salvato un gol praticamente fatto: ci ha messo tanta intensità e orgoglio. Questa squadra ha l’unico difetto di non chiudere determinate partite, l’Inter rimane la bestia nera del Napoli, come si è visto negli ultimi anni. Questo gruppo è maturo e deve vincere, non deve avere paura di vincere la partita: o quest’anno o mai più. Infortuni? Con i nerazzurri è un bagno di sangue anche sotto il punto di vista dell’infermeria, perdi Politano e Lobotka ma hai sempre i vari Demme e Lobotka per affrontare gli impegni di campionato e d’Europa League”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.