Flash

Insigne, l’agente smonta le polemiche: “Il video? Ecco per chi era”

Vincenzo Pisacane, agente di Lorenzo Insigne, ha concesso un’intervista all’edizione odierna di Repubblica per smontare le polemiche riguardanti il discusso video del 24 del Napoli, ritenuto all’indirizzo di un detenuto: “Lorenzo aveva trascorso con la moglie e alcuni amici un paio di giorni a Roma. Alla stazione ha incontrato alcuni ragazzi che stavano andando a Roma e lo hanno riconosciuto. Così gli hanno prima chiesto di scattare una foto insieme, poi di mandare gli auguri al fratello di uno di loro, costretto in casa da diversi giorni perché positivo al Covid. Ma come si fa a pensare altre cose? Sono sconcertato. Ma in che mondo viviamo? Si vede benissimo che Lorenzo ride. Ma davvero qualcuno pensa che un uomo e un calciatore come Lorenzo, il numero 10 della Nazionale italiana, possa aver voluto, con quella frase, mandare un messaggio diverso dagli auguri di pronta guarigione a un ragazzino di 17 anni che da giorni non poteva uscire perché affetto dal Covid?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.