News Serie A

Riapertura stadi, “beffa” seggiolini: la capienza reale è del 33% in media

Nel DPCM approvato in settimana dal Governo c’è anche la delibera per la riapertura degli stadi al 50% della capienza e con esibizione del green pass rilasciato a chi ha ricevuto il vaccino, a chi ha avuto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti o a chi è guarito dal Covid negli ultimi 6 mesi. Una percentuale che non ha convinto i club, i quali per di più hanno scoperto che di fatto la capienza reale sarà ben inferiore.

Il fulcro del discorso è legato al mantenimento della distanza di almeno un metro tra uno spettatore e l’altro. Questo vuol dire che nella maggior parte degli stadi bisognerà lasciare vuoti due seggiolini ogni tre e questo riduce drasticamente il numero degli spettatori che possono accedere agli impianti. L’unico stadio tra quelli delle big in grado di mantenere un metro di distanza lasciando libero un seggiolino ogni due è l’Allianz Stadium della Juventus. Anche per questo FIGC e Lega Serie A si sono mosse per chiedere un aumento della percentuale di capienza magari arrivando a quel 75% auspicato dal sottosegretario allo sport Valentina Vezzali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *