News

Spadafora: “Prese misure in favore dello sport”

Il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha parlato in una diretta Facebook riguardo la situazione Coronavirus in Italia e le conseguenze di questa sull’attività sportiva: “Poco fa abbiamo approvato un decreto con misure in favore del mondo dello sport che sarà immediatamente esecutivo. Io sono il primo ad essere dispiaciuto per le misure prese dal DPCM, ma sono state necessarie, e capisco la rabbia e la preoccupazione di chi sta facendo enormi”.

“Viene aumentato a 800 euro il contributo collaboratori sportivi, e sarà subito disponibile in automatico, senza dover fare altre domande, per questo mese. Verrà poi raddoppiato, sempre senza fare altre domande, il contributo a fondo perduto per società avevano già ricevuto dal Mise o dal Dipartimento per lo Sport, in tutto quasi 30 mila soggetti”, ha aggiunto il Ministro.

“Altri cento milioni sono stati messi a disposizione dell’Istituto per il Credito per concedere prestiti per le aziende più grandi”, ha sottolineato Spadafora, aggiungendo che l’elenco completo dei provvedimenti sarà pubblicato sul sito del Dipartimento.

Una battuta anche sulla riforma dello sport: “La riforma dello sport va portata avanti, nonostante l’emergenza. Mi spiace molto e mi rammarica che il Coni dica certe cose, parlando di esercizio al limite dell’autolesionismo per una riforma che intende salvaguardare gli operatori sportivi. Non è una frase corretta in questo momento. Se ci sono ora delle difficoltà generali non vuol dire che non si debba aiutarli e, superata questa crisi, abbiano una legge che li tutela. E questa riforma è utile per risolvere anche il tema dello sport di vertice, non esiste nessun altro strumento. Va portata avanti, ci sono tanti argomenti che vanno normati, solo con una legge. In questa fase mi sarei aspettato dal Coni parole di unità e di proposta di collaborazione, un clima un po’ più sportivo. Io ci metto la faccia e mi prendo le mie responsabilità”, ha concluso.

Fonte: Calcio&Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *