Opinioni Redazione

E questa squadra aveva paura della Juventus..

I quattro gol rifilati ieri all’Atalanta hanno lanciato un messaggio chiaro e preciso a tutte le rivali del campionato: siamo solo agli inizi, ma il Napoli c’è e quest’anno non vuole lasciare nulla al caso. Il primo tempo di ieri, davanti ai 1000 del San Paolo, hanno lasciato senza parole tante persone, che non si aspettavano di ammirare una squadra così, costruita comunque in tempi rapidi da Giuntoli. Osimhen è ormai parte integrante del gruppo e ha trovato anche la prima rete, Bakayoko non giocava da vari mesi, eppure ha contributo alla vittoria sui bergamaschi.

Non solo i nuovi arrivati come note positive. Partiamo da colui che è partito in quinta, che sta dimostrando di essere lontano parente del giocatore visto la scorsa stagione, Hirving Lozano. Il messicano ha realizzato fin qui quattro gol in campionato, tra cui la doppietta contro gli orobici: Gattuso l’ha rigenerato e ha voluto puntare su di lui fin da subito grazie al nuovo assetto tattico: fin qui El Chucky lo sta ripagando a suon di reti e prestazioni.

Altro elemento che risalta all’occhio è la difesa: il duo formato da Manolas e Koulibaly si sta ben comportando. Il greco ha annullato Zapata mentre Kalidou sembrerebbe finalmente diventato leader della retroguardia azzurra.

Come non menzionare Dries Mertens e Matteo Politano. Il belga sta facendo un lavoro straordinario dietro a Osimhen, diventando sempre di più un regista offensivo, nonchè sempre letale in area di rigore avversaria; l’ex Inter invece sta sfruttando tutte le occasioni possibili per poter giocare sempre di più: il suo gol a Sportiello, tra l’altro, dimostra che può essere importante per questa squadra. E meno male che questi ragazzi avevano paura della trasferta di Torino contro la Juventus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *