Redazione

Zapata e il Napoli: una storia finita troppo presto

Duvan Zapata ritrova ancora una volta il Napoli da avversario. L’attaccante fu scoperto proprio dagli azzurri, che lo portarono in Italia sotto la guida di Rafa Benitez. Poche occasioni di mettersi in mostra, ma comunque gol importanti e prestazioni molto positivi: la prima rete con la maglia napoletana arrivò della trasferta contro il Marsiglia in Champions League. Con Sarri la situazione non cambiò più di tanto, così il colombiano fu mandato in prestito biennale all’Udinese, poi ceduto alla Sampdoria (prestito con obbligo di riscatto). Quando i liguri decisero di cederlo all’Atalanta, Duvan comincia a mostrare tutte le proprie qualità, realizzando negli ultimi due anni ben 41 gol in Serie A. Il Napoli, con Ancelotti in panchina, aveva riprovato a riportarlo all’ombra del Vesuvio, trovando il muro dei bergamaschi, che chiedevano una cifra molto alta. Domani Zapata sfiderà nuovamente il club che l’ha lanciato nel calcio europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.