Flash

Marsilio: “Vogliamo raddoppiare il numero di posti allo stadio”

Marco Marsilio, presidente della Regione Abruzzo, ha parlato da Castel di Sangro ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Abbiamo aperto gli stadi in anticipo per la prima volta in assoluto, per poter permettere in maniera limitata al pubblico di vedere allenamenti e partite. Nei pochi giorni di organizzazione questo si è riuscito a fare, il Napoli ha relazioni internazionali e nel pre campionato fa partite importanti. Speriamo tutto il prossimo anno di vedere Napoli-Real Madrid o Napoli-Liverpool. Parlavo con la Questura, tutto è in perfetto ordine, anche sfatando dei pregiudizi. Dato un segnale all’Italia? Penso di si, quello che dimostreremo in questi giorni di ritiro credo che possa essere utilizzato. Ho stimolato il presidente del Napoli ad usare questo argomento anche con la Federazione.

Aumentare presenze allo stadio? Ne parlavo prima con il Sindaco, a pranzo ne parlerò con il presidente, a Colle Maggio abbiamo utilizzato un protocollo particolare che rispetta il vincolo delle mille persone, lì abbiamo fatto tribune diversificate che consentono di far accedere a gruppi diversi, che consentono di far entrare fino a 2mila persone. Ho suggerito al Sindaco di consultarsi con il collega dell’Aquila e con il protocollo dell’Aquila. Il sindaco dovrà valutare se il protocollo è fattibile, vedremo che creando diversi punti di accesso, si riesce a raddoppiare il numero dei possibili accessi.

Gravina? Qui è di casa, è quasi lui che ci accoglie anche se non ha responsabilità di organizzazione, è una persona che la cui storia ha reso possibile questo evento. L’Abruzzo ha le potenzialità per potersi esprimere al meglio, questo ritiro sta suscitando interesse anche ad altre realtà, quest’anno c’erano stati dei contatti con l’AEK Atene per andare a Rivisondoli, chiedevano la data di Ferragosto dove però gli alberghi erano già stati prenotati.

Spero che il rapporto tra Napoli ed Abruzzo possa essere sempre più stretto ed aperto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *