Redazione

Napoli, con Gattuso rivoluzione a metà

Nelle 15 gare a guida Ancelotti, la squadra azzurra è stata settima in classifica, con sole 5 vittorie, 6 pareggi, 4 sconfitte e 21 punti in classifica, con un -8 dalla zona Champions all’epoca occupata dal Cagliari. Nelle 23 gare con Gattuso in panchina, invece, il Napoli è quarto con 41 punti, frutto di 13 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte. E’ un rendimento incoraggiante, soprattutto per la prossima stagione, quando Ringhio potrà lavorare con il gruppo fin dal primo giorno di allenamenti in ritiro e completare l’organico con quei 2-3 tasselli utili a rendere ancora più armonico e competitivo il team. Bisogna poi considerare come alcune sconfitte, vedi Parma, o i pareggi, sono frutto anche della mancanza di obiettivi in campionato.

Il Napoli di Gattuso, prendendo comunque con le “pinze” i numeri elencati, si sarebbe trovato a ridosso della zona Champions, giocandosi fino all’ultima giornata l’accesso alla prestigiosa competizione europea con Lazio e Atalanta.

Aumentano così i rimpianti per questa annata che ha visto anche la Juventus in difficoltà. Il Napoli avrebbe potuto quantomeno lottare per il tricolore, invece si è ritrovato in Europa League grazie alla vittoria della Coppa Italia, mai in lotta per le posizioni che contano, con poco entusiasmo e troppi momenti senza luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *