Esteri Redazione

Bundesliga, 31ª giornata: Haaland tiene vivo il Borussia Dortmund

Dopo l’anticipo del Lipsia nella giornata di ieri (vittoria per 2-0 contro l’Hoffenheim), sono state disputate altre cinque gare della 31ª giornata di Bundesliga. Sicuramente uno dei match più a cardiopalma è stato quello tra Fortuna Dusseldorf e Borussia Dortmund, con i gialloneri che sono riusciti a conquistare tre punti grazie al ragazzo terribile, Haaland, subentrato nella ripresa: l’ex Salisburgo ha deciso la sfida all’ultimo minuto di recupero con un bel colpo di testa, nonostante il Fortuna abbia avuto almeno due nitide occasioni negli ultimi dieci minuti, tra cui un palo. Con questo successo, la squadra di Favre tiene il passo del Bayern Monaco, in testa con quattro punti di vantaggio e con una gara in meno; notte fonda per il Dusseldorf, che non riesce a migliorare il terzultimo posto. Da questo risultato ne trae vantaggio il Werder Brema, che non ha problemi in trasferta contro il fanalino di coda Paderborn con un secco 5-1: mattatore della sfida l’olandese Klaassen, tra l’altro ex obiettivo del Napoli, con una doppietta. Pareggio ricco di emozioni tra Friburgo e Wolfsburg, dove il Var è stato tra i protagonisti, annullando due reti alla compagine allenata da Glasner: ai due gol di Weghorst nella prima mezz’ora, rispondono Holer a fine primo tempo e Sallai a inizio ripresa. L’Eintracht Francoforte non parte benissimo fuori casa contro l’Herta Berlino, che si è portata in vantaggio con Piatek, ma poi è venuta fuori alla distanza, ribaltando il punteggio nei secondi 45′ (4-1): determinante l’ingresso di Andrè Silva, autore di un assist e due reti. Infine pesante affermazione dell’Union Berlino lontano dalle mura amiche, superando di misura il Colonia e rimanendo a buona distanza dalla zona calda della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *