Rassegna Stampa Serie A

Stop alla quarantena di 14 giorni, svolta in arrivo in Serie A

Importante svolta in Serie A, dove ormai da giorni il presidente della FIGC Gravina starebbe lottando per rimuovere l’obbligo di quarantena di 14 giorni a cui ogni squadra sarebbe costretta in caso di positività di un tesserato. Come evidenziato infatti da Sky Sport, a breve potrebbe arrivare il via libera del Comitato Tecnico Scientifico a questo cambiamento, per cui, in caso di positività di un membro del club, i compagni saranno autorizzati a giocare se risulteranno negativi a due tamponi consecutivi nel giro di 4 giorni.

Roberto Vannicelli, medico membro della sezione sport del CTS, ha infatti così chiarito la posizione del Comitato sulla possibile modifica del protocollo al momento in vigore: “Riapertura in agosto? Il problema sono le condizioni climatiche, quindi bisognerà disporre degli orari congrui per non danneggiare tifosi o giocatori. Credo che agosto sarà il periodo migliore, perché abbiamo acclarato che il caldo abbatte il virus. Come risolvere il protocollo? L’unica soluzione è fare tamponi molto ravvicinati per tutti gli addetti, al massimo uno ogni 48 ore. Una volta svolti, ci sarà un abbattimento del rischio molto importante, dopodiché si potranno fare altri ragionamenti. È pensabile che un guarito, può rientrare in gruppo, anche se non passano 14 giorni. L’iter che possiamo immaginare, oltre ai campioni ravvicinati, è ipotizzare che il positivo venga immediatamente allontanato e se l’intera squadra ha tampone negativo, il gioco è fatto. Il tutto si potrebbe racchiudere in 96 ore di quarantena. Io sono una parte del CTS, è ragionevole pensare che possa essere una strada percorribile. Mi auguro possa andare a finire così, sarebbe un’ottima iniezione di fiducia per una ripresa alla quasi normalità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *