Redazione

Di Marzio: “Al Napoli serve un terzino sinistro come Emerson Palmieri”

Gianni Di Marzio, ex allenatore e ora dirigente, ha parlato durante la diretta su Facebook de Il Bello del Calcio: “Ho seguito abbastanza bene la ripresa del Napoli in vista della Coppa Italia. Gli azzurri per me sono avvantaggiati, però bisogna fare molta attenzione alla determinazione dell’Inter, che ha voglia di ribaltare la sconfitta dell’andata: i nerazzurri possono contare su Conte, che è bravissimo a motivare i suoi giocatori in queste circostanze. Secondo me vedremo la formazione meneghina con un modulo diverso. Lautaro per me andrà al Barcellona, non si può dire no a Messi o ai catalani: è un trequartista, potenzialmente è molto forte, fa male dai calci piazzati ed è letale dai venticinque metri. Conte vuole la finale e scenderà in campo con una formazione molto offensiva. Gli azzurri dovranno essere prudenti in fase difensiva, Demme dovrà tenersi basso e garantire copertura. Non bisogna esporsi troppo, anche con un pari si arriva alla finale, dove, secondo il mio pronostico, la qualificata affronterà la Juventus. Secondo me vedremo un calcio molto tecnico adesso, meno agonismo a causa dei mesi di stop, sarà ancora più determinante l’allenatore in questo caso; con i cinque cambi bisogna essere bravi a non aver fretta di effettuarli tutti in poco tempo, ricordiamo che i giocatori sono rimasti fermi per tre mesi. Ci saranno più infortuni a causa della mancanza di una certa preparazione, l’allenamento in casa può funzionare fino a un certo punto. La riconferma di Gattuso? Lo abbiamo elogiato per quello che sta facendo, lo spogliatoio si era spaccato e si era ammutinato, lui è riuscito invece a ridare serenità al gruppo. E’ vero che ha fatto giocare un po’ gli stessi, diversamente da Ancelotti, che rimane sempre uno dei migliori al mondo, però è riuscito a trovare finalmente la quadra con il 4-3-3. Il Napoli deve cercare un terzino sinistro all’altezza della situazione, senza rimuginare troppo, bisogna prendere i migliori interpreti; a me piace Emerson Palmieri, fortissimo, io dico sempre meglio spendere 60 milioni per un campione piuttosto che prendere tre giocatori di poco conto me che non ti fanno fare il salto di qualità, poi serve un vice Mertens. Se vuoi costruire una grande squadra non devi sacrificare nessuno, però ci sono alcune situazioni particolari, tipo Allan: se vuole andare via, meglio accontentarlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *