Generici Rassegna Stampa

Nessuna retrocessione in caso di stop, la FIGC si oppone

Nessuna assegnazione dello scudetto e blocco alle retrocessioni in caso di nuovo stop al campionato, queste le richieste emerse ieri al termine dell’Assemblea di Lega da parte di diversi presidenti che però non sarà certamente accolta da parte della Federazione. Come evidenziato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport, la FIGC non prenderà assolutamente in considerazione l’ipotesi sopracitata, considerandola come “l’ultima presa di posizione di quei club che nelle scorse settimane erano contrari alla ripartenza”. Tra le società che hanno promosso tale ipotesi infatti vi sono Sampdoria, Torino e Udinese, d’accordo per evidenti motivi di classifica, a cui si sarebbero poi accodate ovviamente anche Lecce e Genoa. Il Cagliari ha invece proposto di limitare a due le retrocessioni, ipotesi decisamente più attuabile che potrebbe esser discussa durante e prossime assemblee. La cosa certa, che la stessa FIGC ha già ribadito, è che sarà impossibile vedere nel prossimo campionato 22 o addirittura 23 squadre in Serie A per evidenti motivi di calendario, alcuni club l’hanno capito ed infatti si sono detti astenuti o contrari (Lazio, Napoli, Milan, Roma), altri cercano ancora di salvaguardare in tutti i modi la loro posizione di classifica e proveranno fino alla fine spingere per una soluzione che preservi la loro permanenza nel massimo campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *