Redazione

Sosa: “Milik è importante ma deve avere continuità”

L’ex attaccante del Napoli, Roberto Sosa, è intervenuto durante la diretta de Il Bello del Calcio: “La voglia di giocare è troppo. Chiunque vorrebbe andare a farsi un partita dopo mesi di astinenza. Sono contento che torna il calcio dico davvero, ma adesso sarà tutto diverso”.

“Dobbiamo abituarci ad assistere ai match senza pubblico. Prima magari potevi disputare un paio di partite senza il tuo pubblico, ora invece no. I tifosi sono sempre l’arma in più di ogni squadra, ora vedremo cosa succederà. Sarà un campionato diverso, ci sarà più possesso palla, ma non scordiamoci che ci possono essere anche più infortuni. Sarà un calcio diverso, non ci saranno contatti fisici”.

“In Argentina una squadra di serie minore ha deciso di scendere in campo nonostante il divieto da parte della federazione. Sapete ora che succederà? Rischia addirittura la retrocessione”.

“Gli organici con tanti giocatori avranno tanti vantaggi. Ci sono Juventus e Lazio che se la giocano: i bianconeri vogliono ripetersi, io spero che questa volta lo scudetto venga vinto dai biancocelesti, ma non è facile”.

“Milik è la punta centrale, colui che deve prendere parte alla maggior parte delle azioni di gioco della squadra. Deve giocare tante partite e deve anche segnare, deve avere continuità. Vedremo cosa succederà nel mercato”.

“Balotelli? Ha delle qualità straordinarie, ma secondo me non serve a questo Napoli. Immobile? Non metto in discussione la sua bravura, bisogna anche avere amore per la propria città, poi deve anche affrontare una pressione non indifferente”.

“Uno sforzo bisogna farlo. Se vuoi vincere qualcosa devi trattenere i tuoi pezzi pregiati. Per me il Napoli deve tenere Koulibaly. Se ogni volta cedi i migliori, e li rimpiazzi con le giovani promesse, allora non vincerai mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *