Champions League Flash

Trasferta di Barcellona vietata, i tifosi possono chiedere il rimborso integrale

I tifosi che avevano deciso di seguire il Napoli nella trasferta di Barcellona hanno già risolto il problema legato al rimborso del tagliando per entrare allo stadio: TicketOne emetterà il rimborso, i tifosi devolveranno la cifra all’ospedale Cotugno.

Per quanto riguarda i rimborsi relativi al viaggio e al pernottamento arriva in soccorso l’avvocato Carlo Claps, Presidente Aidacon: “C’è un Decreto del Governo dello scorso 2 marzo che detta le linee guida. Tra le situazioni previste c’è il rimborso della prenotazione se si è verificato un annullamento per provvedimento dell’autorità, come nel caso di specie».

I voli da e per l’Italia sono stati difatti interrotti dal governo spagnolo. «È possibile chiedere il rimborso alla compagnia aerea entro 30 giorni dal provvedimento dell’autorità preposta. E la compagnia deve entro 15 giorni dalla richiesta provvedere al rimborso. La compagnia, in questo caso, può scegliere se rimborsare il tifoso con importo pari alla cifra spesa o con un voucher che potrà poi essere utilizzato».

Mentre per chi si è visto annullare in precedenza il proprio volo le cose sono ancora più semplici:”Se la modifica è stata opera dalla compagnia, allora è obbligatorio il rimborso dell’importo speso. Per gli alberghi prenotati, si può fare richiesta di restituzione di quanto pagato in anticipo, sempre entro 30 giorni dal provvedimento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *