Serie A

Lazio, Inzaghi: “Napoli avversario molto scomodo”

Alla vigilia della gara contro il Napoli, l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa: “Guardo l’avversario di domani, molto scomodo, che negli ultimi anni ha fatto 91 e 79 punti arrivando secondo dietro la Juve, giocandosi lo scudetto, avendo tenuto l’intera rosa con grandi investimenti. Troveremo una squadra ferita, bisognosa di punti, con un allenatore preparato”.

“Correa? Manca l’allenamento di oggi, Correa è da valutare, ha un problemino che ieri lo infastidiva ancora. Vedremo la rifinitura. Anche Marusic ha un problemino, probabilmente non sarà disponibile. Lulic, Jony e Cataldi hanno qualche problema ma stringeranno i denti. Correa aspetto ancora qualche ora, ha avuto un indolenzimento, è un giocatore generoso. Vedrò”. 

“Il Napoli è arrivato secondo per due anni di fila, ha messo dentro Manolas, Lozano, Llorente, Elmas, Di Lorenzo. Poteva lottare per i primi posti, arriverà qui affamata”. 

“Il nostro confronto con il ds è sempre molto aperto. Siamo soddisfatti di quello che abbiamo, ci stiamo guardando in giro, se troviamo qualcosa che ci possa migliorare allora faremo qualcosa. Sennò rimarremo così, con quelli che ci hanno permesso di fare bene”.

“Qualcosa da sfatare, abbiamo le carte giuste per farlo. Veniamo dai festeggiamenti, domani avremo una gara importante, ultimamente non ci siamo riusciti. I ragazzi hanno capito la partita che dovremo fare”. 

“Abbiamo avuto qualche problema dopo Brescia, è stata dura e impegnativa, eravamo un po’ corti. Marusic penso di no, Correa vediamo, Lukaku no, Jony, Lulic e Cataldi penso di sì. Ho ancora qualche dubbio”.

“Il Napoli con l’Inter ha fatto un’ottima gara, se l’è giocata fino alla fine, conosciamo la potenza dell’Inter. Il Napoli è stato sfortunato nei gol, sono stati infortuni individuali, hanno tanti ottimi calciatori, che possono farti male in qualsiasi momento. Dovremo fare attenzione. Ho visto che dovremo fare una gara molto attenta, i loro giocatori possono decidere ogni match”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *