Redazione

FOCUS – Napoli e il rebus centrocampo: da Torreira a Leiva, tutti gli obiettivi azzurri

“Serve un vertice basso, Fabián non lo può fare”. Queste le ultime parole di Ringhio Gattuso al termine della gara contro il Sassuolo. Nessun nome, nessuna preferenza ma un messaggio chiaro: a Gennaio serve un regista. Giuntoli ha ascoltato benissimo il suo nuovo allenatore e subito è andato alla ricerca del mediano dai piedi buoni. Aereo diretto da Napoli a Verona per parlare con gli scaligeri: gli azzurri vogliono Amrabat, e già che ci troviamo hanno sondato il terreno per il centrale Rahmani. Qualche settimana di trattative ma alla fine De Laurentiis, secondo alcune indiscrezioni, avrebbe preso entrambi con un investimento complessivo di 30 milioni. Unico dettaglio? I due calciatori dovrebbero vestire la maglia azzurra a Giugno. Tutto molto bello, ma il vertice basso serve adesso. Possibilmente alla ripresa del campionato, ed ecco che spuntano altri nomi. Alcuni fanno tremare il San Paolo, altri fanno chiedere ai tifosi “Chi è? Ma gioca ancora?”.
Uno dei profili seguiti, che rientrebbe anche nella politica societaria, è il centrocampista del Genk (formazione affrontata dal Napoli in Champions) Berge. Il norvegese, classe ’98, ha disputato 20 partite in questa stagione realizzando 4 reti e collezionando 2 ammonizioni, ma ha dimostrato di essere in grado di fare entrambe le fasi, contro il Napoli è stata l’unica vera spina nel fianco degli azzurri. Però il costo, al momento, sembra essere troppo proibitivo per le casse del Napoli: Berge ha un valore di mercato di 22 milioni di euro che gli azzurri non vorrebbero sborsare a Gennaio, anche per la questione allenatore. Infatti c’è ancora nebbia sul futuro della panchina azzurra. Per quanto riguarda il capitolo Torreira, primo sulla lista dei desideri della società, qualche settimana fa sembrava tutto fatto per il suo ritorno in Serie A ma il cambio sulla panchina dell’Arsenal ha cambiato tutto. Infatti il neo tecnico dei Gunners, Arteta, ha intenzione di porre l’uruguaiano al centro del progetto. Questo aspetto ha rallentato di molto la trattativa. Ecco perché gli azzurri si sarebbero dirottati su una vecchia fiamma: Lobotka. Lo slovacco, in forza al Celta Vigo, piace tanto a De Laurentiis che aveva già provato a prenderlo in passato. Adesso il centrocampista è valutato 20 milioni di euro e il club spagnolo sarebbe anche disposto a cederlo subito a Gennaio. Ci sono però altre piste anche se marginali che conducono a Lucas Leiva della Lazio e a Biglia ormai fuori da qualsiasi discorso al Milan. Entrambi i giocatori potrebbero contribuire alla causa Napoli, soprattutto il secondo che Gattuso già conosce e che potrebbe vestire l’azzurro per 6 mesi con l’obiettivo di mettersi nuovamente in gioco.
Il club di De Laurentiis è ancora in alto mare, ma tutto lascia intendere che bisogna aspettarsi un gennaio di fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *