Redazione

FOCUS – Un obiettivo per il 2020: la rinascita di Insigne

La vittoria in extremis contro il Sassuolo chiude un 2019 da dimenticare per il club di Aurelio De Laurentiis ma quantomeno ha riportato un po’ di serenità nel gruppo allenato da Gennaro Gattuso, chiamato il prossimo anno a recuperare tutto il terreno perduto sulle rivali in campionato negli ultimi due mesi. Come dichiarato dall’allenatore nel corso del post – partita ci sarà tanto da lavorare su diversi aspetti: ad esempio la condizione atletica e l’assetto tattico, senza ovviamente tralasciare la finestra invernale di calciomercato che potrebbe portare degli innesti importanti in rosa.

Fondamentale, però, sarà anche recuperare dal punto di vista mentale i senatori di questa squadra, decisivi nei momenti che contano (come dimostrato da Allan a Reggio Emilia) ed in questo senso il ritorno al 4-3-3 potrebbe agevolare notevolmente anche il percorso di Lorenzo Insigne.

Il ritorno ad uno schieramento a tre punte può certamente esaltare le qualità del fantasista, chiamato ora a fornire in maglia azzurra la stessa continuità di prestazioni e di giocate illuminanti che si sono viste con l’Italia di Mancini e nel triennio sarriano. In questa stagione l’apporto del numero 24 si è visto solo a sprazzi a causa delle incomprensioni tattiche vissute con Ancelotti (ma anche di quelle con i tifosi nel post Salisburgo) ed anche nelle ultime due partite le prestazioni del capitano non sono state certamente all’altezza, ma Gattuso confida molto nelle qualità del suo attaccante ed è convinto possa essere tra gli elementi fondamentali per tentare la scalata della classifica: l’abbraccio tra i due al fischio finale di Sassuolo – Napoli, in questo senso, ne è una chiara testimonianza.

Il primo obiettivo della nuova guida tecnica per il 2020 dunque, sarà quello di cancellare tutte le scorie accumulate nei mesi precedenti e di favorire la rinascita di Insigne. Dalle sue giocate, come da quelle degli altri top del gruppo azzurro, può dipendere il destino di una stagione che può ancora riservare sorprese in positivo.

A cura di Danilo Casano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *