Flash Generici

Ancelotti: “Alla squadra serve tranquillità. Martedì deve scattare la scintilla”

Carlo Ancelotti ha appena rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport per commentare il pareggio contro l’Udinese. Queste le parole dell’allenatore azzurro: “Nel secondo tempo c’è stato un atteggiamento positivo che può rappresentare un giusto segnale. Siamo invece andati male nella prima frazione. Penso che la squadra abbia la voglia e il carattere per uscire da questo momento difficile. Serve una scintilla per svoltare da questo momento complicato e martedì abbiamo una grande possibilità per farla scattare, ci servirà la faccia che abbiamo utilizzato in Champions che non è sicuramente quella del campionato. Mi sento coinvolto appieno nel progetto, quando si fa bene è merito dei giocatori e quando si fa male è colpa degli allenatori, mi sento più coinvolto adesso rispetto a quando le cose vanno bene. In questo momento la preoccupazione prevale su tutto. Ho visto una squadra più sciolta nel secondo tempo, dobbiamo insistere lì. Sento parlare di squadra spaccata, di problemi con l’allenatore e allenamenti blandi. Nulla di vero. Insigne è uscito perché non ha fatto bene, così come altri. Lui si sente responsabile della situazione perché è il capitano, ma ha gli stessi problemi degli altri. Gattuso ha parlato con il Napoli? Farebbe parte del gioco. E’ un fratello. Non gli ho chiesto nulla, ma io credo al presidente che ha fiducia in me”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *