Flash Serie A

Ancelotti: “Mi prendo la responsabilità ma la squadra non rende”

L’allenatore azzurro Carlo Ancelotti ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Napoli-Bologna terminata 1-2 in favore dei felsinei: “Non riusciamo a mettere in campionato la stessa attenzione messa in Europa. Avevamo fatto uno sforzo importante, abbiamo fatto bene nel primo tempo ma siamo in un momento delicato. Il periodo si sta allungando troppo, è veramente troppo tempo che non facciamo bene. In questi casi l’allenatore si prende le responsabilità, domani parlerò con la squadra per capire cosa non va. La fiducia della squadra e della società le sento, ma non va bene così. Se riusciranno a trovare le soluzioni, bene, altrimenti dovrò trovare io una soluzione”.

Ancelotti prosegue poi dichiarando che dal suo punto di vista la squadra non sta dimostrando il giusto impegno: “Non dobbiamo divagare troppo, questa squadra ha problemi tecnici e tattici. Le soluzioni possono essere molte: magari trovare equilibrio e continuità, una soluzione dobbiamo trovarla. Anche stasera ci è mancata la compattezza. Mi prendo gran parte delle responsabilità, devo dare alla squadra più chiarezza, ma poi in campo ci vanno i calciatori e devono metterci del loro. Secondo me in questo momento non lo stanno facendo. Abbiamo perso linearità nella costruzione del gioco, tante cose potrebbero andare meglio. Non è un problema di qualità, perché abbiamo le possibilità di pareggiare col Liverpool, non possiamo essere così altalenanti”.

L’allenatore azzurro ha poi aggiunto altre dichiarazioni durante la conferenza stampa di rito: “Ora mi sento in discussione, pensavo che la partita di Liverpool ci avrebbe permesso di svoltare e invece non è stato così, commettiamo sempre gli stessi errori. Abbiamo fatto un buon primo tempo ma non riusciamo a gestire le partite, senza compattezza non si va da nessuna parte”.

Sul mancato impiego di Mertens (entrato nel corso del secondo tempo) e Callejon: “Scelte tecniche. Mertens lo abbiamo gestito dopo le partite con la nazionale e in Champions. Callejon è stata soltanto una scelta tattica”.

Domani è previsto un confronto tra staff tecnico e squadra per provare a capire da dove ripartire e cosa si può fare per invertire il trend negativo. L’allenatore emiliano lo commenta così: “Domani ho piacere di parlare con la squadra, io mi assumo le mie responsabilità ma devono farlo anche i calciatori. La colpa non può essere solo di una persona. Io non vedo una mancanza di unione nel gruppo perché ci confrontiamo ogni giorno ma va capito cosa e dove bisogna migliorare”.

Infine una battuta su Mihajlovic: “Ieri l’ho visto carico, il Bologna ha giocato davvero bene e ha fatto una prestazione di livello. Mi auguro che anche la prossima del Napoli possa esserlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *