Champions League Redazione

Bisogna ripartire da Anfield

Un pareggio vecchio stile, ottenuto soffrendo e approfittando dell’unico tiro concesso dalla retroguardia avversario. Mercoledì sera, il Napoli visto a Liverpool non era il solito degli ultimi mesi, sembrava più umile e desideroso di ottenere qualcosa, in questo caso il pass per la qualificazione agli ottavi di Champions. Per poco non ci è riuscito, ma un punto con il Liverpool ad Anfield rappresenta forse la svolta di una stagione iniziata nel peggiore dei modi, almeno per quanto concerne il campionato. Ancelotti voleva una risposta importante e la squadra non l’ha deluso. Mertens ha messo dentro l’unico pallone giocabile, su grande intuizione di Di Lorenzo, ancora in crescita, poi è toccato ai difensori fare un grande lavoro. In ripresa Koulibaly (sembra il difensore dei bei tempi), positiva anche la prestazione di Manolas, al rientro, mentre Allan ha rimesso in campo quella grinta che mancava da troppo tempo, infine Mario Rui conferma di essere maturato molto dopo quanto successo lo scorso anno sul medesimo campo. Il passaggio del girone è a un passo e a questo punto si può sperare anche nel primo posto, anche perché l’ultima giornata vede gli azzurri ospitare il Genk, fanalino del raggruppamento, mentre gli inglesi se la dovranno vedere con il Salisburgo. Si può ben sperare, adesso però bisogna rispondere anche in campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *