Champions League Redazione

Ancelotti in conferenza: “Non mi dimetto, insieme troveremo la via giusta”

ancelotti liverpool

“Lo stato d’animo ora è legato alla consapevolezza che non stiamo facendo bene. La partita di domani richiede massima attenzione per poter raggiungere il primo obiettivo stagionale. Stavolta non siamo all’ultima spiaggia, abbiamo un’altra partita per poterci qualificare. La squadra sa che deve fare meglio di così, lo so anche io, siamo tutti coinvolti per trovare una soluzione ai problemi. Fin qui in Champions abbiamo espresso il nostro potenziale, in campionato non abbiamo avuto continuità. Siamo dispiaciuti, ma carichi”.

Si parla anche degli assenti. “I giocatori qui con noi sono tutti disponibili. Insigne ieri ha provato, ma aveva fastidio al gomito. Evitiamo illazioni, avrebbe giocato volentieri, ma non ha recuperato dall’infortunio. Fabián sta abbastanza bene, anche Mario Rui, li valuterò in queste ore. Di momenti difficili per un allenatore ce ne sono sempre, se ne esce con volontà e impegno da parte di tutti per migliorare le cose. C’è unità di intenti tra allenatore, giocatori e società, al di là delle tante chiacchiere che ho sentito”.

“A Milano ho visto una squadra frenata dai suoi problemi, con timore e preoccupazioni. Se lo saremo domani, sarà un problema. Ma è una partita così bella ed importante che può dare la svolta a questa stagione. Ci è mancata qualità nel gioco”, ha continuato Ancelotti.
“Dimissioni? Ci si può pensare quando manca la fiducia delle persone con cui lavori, società o calciatori. In trent’anni di carriera non mi è mai capitato e non è successo nemmeno qui. La squadra uscirà da questo momento. Le parole di Klopp? È uno dei pochi da cui prenderei consigli volentieri. Lui ci conosce bene, sa che non gli renderemo la vita facile. Giocare ad Anfield non capita tutti i giorni, vogliamo gustarci la partita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *