Redazione

Il peggior Napoli della stagione con l’attacco ai minimi termini

Da alcune settimane si parla molto attorno al Napoli, di quello che sta succedendo attorno al club per vie dei contrasti tra i giocatori e la società, ma soprattutto per i risultato che tardano ad arrivare. La sosta poteva fare solo bene al Napoli, invece è successo il contrario, soprattutto bisogna evidenziare alcuni problemi nel reparto offensivo. Partiamo da Milik. L’attaccante polacco aveva già saltato il match interno con il Genoa per problemi fisici, poi in ritiro con la sua Nazionale si è reso conto che non poteva rischiare di compromettere la sua annata, quindi, di comune accordo con lo staff medico della Polonia, è tornato a Napoli, evitando ulteriori rischi. Un vero peccato, dato che Arek attualmente è l’attaccante più in forma dei partenopei e, senza di lui, non si arriva alla rete molto facilmente. Nella giornata odierna altra brutta notizia per Ancelotti: Mertens, durante una gara con il Belgio (contro la Russia per le qualificazioni a Euro 2020), è dovuto uscire per infortunio: si spera nulla di grave, ma al momento non c’è nulla di ufficiale, per questo il Napoli spera di non avere altre grane. In caso di forfait del belga per le prossime partite, in fase offensiva ci saranno solamente cinque giocatori a disposizione: Llorente, Younes (pure lui non estraneo a stop di breve periodo), Insignem Callejon e Lozano. Sarebbe una situazione quasi tragica, visto che ci sarà l’importante trasferta con il Milan, ma soprattutto quella di Liverpool contro i campioni d’Europa in carica, pensando anche al fatto che solo uno è un centravanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *