Redazione

Koulibaly, il gigante buono che deve ritrovarsi

Kalidou Koulibaly è il perno della difesa del Napoli ma, rispetto alle scorse stagioni, sembra un giocatore completamente diverso, più lezioso e meno efficace, mettendo spesso in difficoltà i compagni. Il senegalese ha disputato quest’estate la Coppa d’Africa, perdendo la competizione in finale (era squalificato), di conseguenza non ha potuto allenarsi con i compagni di club per il tempo necessario. Era attesa la sua intesa con Manolas, difensore greco acquistato dalla Roma, chiamato a sostituire il partente Albiol. Per il momento ci sono state più lacune che certezze e in molti hanno subito indicato l’ex difensore azzurro, ora al Villarreal, come il principale artefice della crescita di Kalidou. La partita con la Roma ha evidenziato tante incertezze del senegale e troppe decisioni frettolose: le sue galoppante palla al piede stanno diventando pericolose, dato che poi lascia dietro un buco non indifferente. Dalla gara con la Juve, in cui ha segnato un autogol decisivo, non è riuscito a trovare la continuità giusta: sembra quasi essere tornato il difensore appena arrivato all’ombra del Vesuvio, sotto la gestione Benitez. Adesso Koulibaly deve ritrovarsi, perché il Napoli ha bisogno di lui, specie in questo periodo poco idilliaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *