Generici

Hamsik: “Var vergogna. Mertens in Cina? Non so niente”

Marek Hamsik ieri sera è tornato al San Paolo per Napoli-Atalanta e oggi ha parlato ai nostri microfoni a margine di un evento in città. Ecco le sue dichiarazioni: “Spero che siano solo episodi negativi e che non riguardino solo il Napoli. Sono dispiaciuto per i ragazzi, hanno fatto una partita fantastica. Hanno dominato e dovevano vincere. Tornare al San Paolo? È sempre molto bello, c’è sempre tanto amore verso di me. Sono fiero di questo rapporto speciale tra me e la città, un qualcosa di unico che spero possa continuare per sempre”.

“Persi tanti perni negli anni? Questa squadra è ancora equilibrata, forte, e lo sta dimostrando. Manca qualche punticino, qualcosa di concreto per arrivare alla Juve, ma conta poco. La società e la squadra stanno facendo tutto il possibile. Ritorno a Napoli per chiudere la carriera? Non si può dire mai nel mondo del calcio. Ma ora sono concentrato sulla Cina, sono felice e ho un contratto ancora”.

Mertens e Callejon in Cina? Non so nulla di concreto, credo possano continuare a Napoli per fare la storia del club”.

“Ambasciatore del Napoli? Mi piacerebbe moltissimo. Essere ambasciatore della società in cui sono cresciuto e fare la parte più importante della mia carriera. Non vedo l’ora di tornare per fare questo giro di campo per i tifosi. Io uomo dei record? Ancora per poco… Mertens sta arrivando come un treno da dietro e gli auguro che possa diventare lui il bomber di sempre di questo Napoli. È un ragazzo eccezionale. Insigne mi ha chiesto consigli? Non deve. Conosce bene la città, è cresciuto qui e sta giocando con la maglia che ama davvero. Vuole il bene di Napoli e dei napoletani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *