Calciomercato Flash

Ag. Hysaj e Mario Rui: “Elseid ora potrebbe liberarsi a zero. Rui? Non è al 100%…”

Il futuro di Elseid Hysaj è sempre più lontano dal Napoli. Il suo agente Mario Giuffredi lo ha di fatto confermato quest’oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Io e De Laurentiis abbiamo un buon rapporto, non ci sono mai stati problemi tra di noi. Anche quando si era aperta la trattativa col Valencia, da parte del Napoli c’era stata grande volontà, ma mancavano i tempi per definire la trattativa. È nell’interesse di tutti che il giocatore si trasferisca nel mercato di gennaio visto che è in scadenza di contratto e il Napoli, che un anno fa rifiutò 50 milioni dal Chelsea, rischierebbe di perderlo a zero adesso. Cerco di essere rispettoso nei confronti di De Laurentiis e del club azzurro. Il presidente non mi ha fatto promesse, ma non c’era bisogno. Il buonsenso ci porterà a fare le cose migliori per tutti. Se oggi Hysaj non fosse infortunato starebbe giocando, è un calciatore forte. Non è nemmeno detto che non lo faccia fino a giugno. Magari il Napoli vorrà tenerlo fino a giugno e gli darà spazio nei prossimi mesi. Il Valencia è una pista da escludere ora come ora. Noi prendiamo in considerazione tutto, all’estero e in Italia. Roma? Ne avevamo parlato in estate, ora è ancora presto per queste cose. Hysaj ha un costo elevato, come cartellino e come ingaggio, quindi non è una operazione che si chiude molto in fretta”.

Giuffredi ha poi parlato di altri due suoi assistiti ovvero Mario Rui e Di Lorenzo: “Mario non è stato convocato per la partita di Salisburgo perché ha ancora questo problemino fisico, non è ancora al 100%. In Champions League la panchina è corta, quindi secondo me Ancelotti non l’ha portato perché non è ancora in condizione di scendere in campo, non ne valeva la pena perché non è come in Serie A. Di Lorenzo? Fa della sua intelligenza una delle sue qualità migliori e questo gli semplifica tutto in qualsiasi posizione del campo venga schierato. Sta ripercorrendo un po’ il primo anno di Hysaj al Napoli perché anche lui giocava sia a destra che a sinistra mantenendo lo stesso rendimento con Sarri. A fine stagione me l’aveva chiesto anche l’Inter, ma nella mia testa c’era l’idea di portare via Hysaj dal Napoli e quindi serviva un sostituto lì a destra. C’erano tante altre squadre sul giocatore, oggi forse sono ancora di più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *