Redazione

Mertens: “Scudetto? È tutto ancora aperto”

Dries Mertens ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni ufficiali della Serie A. Il belga, anche quest’anno, è il leader assoluto del Napoli dentro e fuori dal campo. “Il calcio in Italia è una bellissima malattia, a Napoli sono tutti malati, dai più giovani ai più anziani. In Belgio non è così. Battere Hamsik? Ha fatto tanti gol fino alla fine, gli ho fatto qualche assist e ho sbagliato”, scherza Dries. “Se lo supero gli faccio una telefonata, ma prima devo superarlo. Sette anni fa non l’avrei mai detto di arrivare fin qui”.

“Il pallonetto Col Torino è stato un momento bellissimo”, ricorda il belga. “Qualcuno ancora pensa che è stato un cross, ma non ne capiscono di calcio. Ora giochiamo a Torino e sicuramente fisicamente sarà una gara difficile, hanno una bella squadra. Per noi sarà importante essere pronti e fare il massimo. La lotta per lo scudetto è aperta, la Juventus ha qualche difficoltà rispetto a prima, l’Inter sta facendo bene e noi non possiamo perdere terreno. Possiamo solo lavorare al massimo e sperare che finisca nel miglior modo possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *