Calciomercato

Zazzaroni: “Vicino il rinnovo di Callejon, Mertens chiede più soldi”

A Radio Marte è intervenuto il direttore del “Corriere Dello Sport” Ivan Zazzaroni: “Leader attacco del Napoli? In questo momento sicuramente Mertens. L’attacco azzurro è formidabile potresti fare due squadre. E’ chiaro che il leader è Ancelotti che li sceglie di volta in volta. A Lecce giocherà Milik, vedremo cosa saprà fare”.

Record Maradona? Mertens non pensa a questo. E’ un professionista che pensa a fare gol, a rinnovare il contratto, a fare felici i tifosi in quanto ha un grande senso di appartenenza. Diventi un simbolo del Napoli se vinci lo scudetto non se superi un record”.

Rinnovo Mertens? Sapevo che il Napoli voleva rinnovare Callejon mentre c’era distanza con Mertens in quanto il belga chiede più soldi. Per lo spagnolo c’è la volontà di rinnovare anno per anno”.

Scudetto o semifinali di Champions? Tutta la vita lo Scudetto, le semifinali non ti fanno vincere nulla. Secondo me è molto più difficile vincere lo scudetto”.

Liverpool? Credo che la partita con il Liverpool fosse uno 0-0 giusto. Poi sono arrivati questi due gol. Il calcio è questo, c’è l’episodio, le situazioni come la grande parata di Meret. Alla fine il risultato determina tutto ma tra le due squadre il Liverpool per una serie di ragioni resta superiore”.

Imprevedibilità Napoli? Ho visto le prime tre partite del Napoli e sono rimasto sconcertato in quando non riconoscevo il vero Napoli. Se il Napoli gioca come contro il Liverpool in campionato può andare fino in fondo. Di Lorenzo sta crescendo di partita in partita, Meret è una sicurezza, Elmas è un giocatore quasi eccitante e Llorente ti può cambiare il finale di una partita. Gli azzurri sono una gran bella squadra”.

Lecce? Ha vinto a Torino facendo una bella partita. Il Napoli deve vincere, se non lo fa allora metti in discussione quanto di buono è stato fatto con il Liverpool”.

Parole Mancini su Insigne? Nel 4-4-2 Insigne deve fare meno copertura rispetto al 4-3-3. Lui come gamba può ricoprire tutto il campo. E’ chiaro che io lo considero un attaccante ma oggi per fare il titolare devi correre per tutto il campo
“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *