Redazione

Ancelotti: “Il Napoli sarà protagonista in Champions”

“Il Napoli vuole essere protagonista. Ma il cammino in Champions dipende da tanti fattori. Intanto dobbiamo superare il girone, poi si vede”, ha spiegato Carlo Ancelotti in conferenza stampa. “Sarà un buon test. Il gruppo ha un obiettivo ben chiaro, ovvero passare il turno. Giochiamo contro la squadra campione d’Europa, che è pure in testa nel proprio campionato. Sarà di certo una gara complicata e allo stesso tempo stimolante. Non dobbiamo snaturare la nostra idea di calcio. Dobbiamo prendere spunto da quanto fatto contro loro lo scorso anno. L’aspetto difensivo in queste partite è molto importante ma c’è anche la qualità: se vuoi vincere certe partite la devi mettere in mostra”. Prosegue il tecnico del Napoli. “Il Liverpool è cresciuto rispetto alla scorsa stagione. La vittoria della Champions gli ha dato più consapevolezza. Anche il Napoli è cresciuto ed è migliorato nella qualità. Sarà come lo scorso una gara combattuta ed equilibrata. Spero che anche il risultato sia lo stesso dell’annata passata. Il Napoli deve giocare senza pensare troppo alla forza degli avversari. Deve invece giocare pensando a mettere in atto il proprio gioco e mostrare tutte le proprie qualità. Lozano? È un ragazzo umile, serio e intelligente. Ha mostrato solo parte del suo repertorio: farà benissimo, non ho dubbi”. Il tecnico mantiene la guardia alta. “C’è la percezione che ci confrontiamo contro la squadra più forte d’Europa. Questo lo dicono i dati: tutte le altre big in questo periodo hanno avuto qualche piccola battuta d’arresto, tranne il Liverpool. Quindi il nostro unico pensiero è che giochiamo contro una squadra fortissima e vogliamo fare bella figura”.
Poi un commento sulla gara contro la Samp, dove il Napoli non ha subito gol. “La squadra è attenta e abbiamo lavorato bene durante la sosta. Qualche miglioramento l’abbiamo fatto, a livello difensivo domani dovremo fare una partita di spessore”.
Ancelotti non vuole svelare le sue possibili scelte di formazione in vista della gara di domani. “Quando si fa turnover un leggero vantaggio ce l’hanno i giocatori che sono più freschi. Certamente il nostro pensiero non è rivolto al prossimo match di campionato contro il Lecce, ma al Liverpool. Quindi le decisioni che prenderò riguardo alla formazione non saranno condizionate dal Lecce”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *