Flash

Ancelotti: “Ottima prestazione, Llorente ci darà una grande mano”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, dopo la vittoria contro la Sampdoria ha parlatoa ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo fatto una buona partita. Abbiamo spinto, poi ci siamo rilassati sul possesso. Nel secondo tempo abbiamo dato freschezza alla squadra con i nuovi entrati ed è andata bene”.

Sui rischi difensivi che ha corso il Napoli: “Oggi intanto non abbiamo preso gol e tiriamo un sospiro di sollievo. Abbiamo perso qualche palla in uscita, a volte la forziamo troppo. Questa è una caratteristica che vogliamo avere. Nessuno sarebbe contento se buttassimo la palla alta in avanti, neanche i nostri tifosi. Ma è chiaro che vadano limitati questi errori banali”.

Sulle scelte a centrocampo e sui continui cambi di posizione di Zielinski e Fabian ha poi raccontato: “Possono giocare in tutte le posizioni. Fabian può giocare a sinistra come oggi, così come Elmas. Oggi ho preferito mettere Fabian dentro per avere più fraseggio corto e palleggio. Zielinski in quella posizione lì è bravo a cambiare gioco e mettere palloni lunghi. Quindi dipende anche dagli avversari e da cosa vogliamo fare”.

Un Ancelotti che per proteste è stato ammonito dalla panchina, inzia un breve siparietto su questo episodio raccontando di un vecchio Parma-Torino da calciatore: “Sì, avevo fatto anche autorete, di chiappa. Quando ero al Parma, in panchina, ero stato anche espulso”.

L’allenatore azzurro ha poi parlato dell’impatto avuto da Fernando Llorente sulla gara: “Llorente è un giocatore completo. Tutti lo confondono per questa sua statura, ma Llorente è un giocatore di calcio. Gioca bene con la palla dei piedi, si appoggia bene. E’ un terminale offensivo, non solo per i cross. Davanti ho tante soluzioni, la rosa è molto varia”.

Sulle scelte di formazione fatte quest’oggi: “Non la prepariamo tanto prima, per quel che riguarda le rotazioni. Durante la settimana pensiamo a qualche cambio, magari su chi è meno in condizione e più affaticato. Poi durante la partita è complicato perché sono tutti calciatori di livello. I tre che sono entrati stasera hanno fatto un calcio di qualità nel tempo che hanno avuto in campo. Questo è importante per l’atteggiamento della squadra”.

Ottima prestazione di Mertens suggellata da una doppietta. Ad Ancelotti è stato chiesto se l’attaccante azzurro diventerà prima padre o rinnoverà il contratto con il Napoli e l’allenatore emiliano ha risposto così: “Se deve aspettare nove mesi il figlio ci dobbiamo sbrigare un po’ prima poiché tra nove mesi il suo contratto sarà già scaduto”.

Ancelotti ha poi parlato in conferenza stampa di diversi argomenti, a partire dalla presenza da titolare di Lozano: “È tornato giovedì ma mi sembrava brillante. Avevo incertezza su altri giocatori, anche su Llorente meglio a gara in corso, Insigne recuperato da poco. Ha fatto un primo tempo ottimo, poi ha perso un po’ di energia”.

Sull’equilibrio della squadra ha poi detto: “Abbiamo difeso meglio collettivamente. Più attivi, mobili. Abbiamo beccato qualche ripartenza, ma su palle perse in uscita perché a volte vogliamo sfruttare la qualità e forziamo un po’ troppo”.

Sulla prestazione di Maksimovic e l’assenza di Manolas: “Kostas poteva giocare, è entrato in una rotazione che voglio fare per tenere tutti motivati. La prossima volta toccherà ad altri. E’ importante ruotare. Maksimovic dà garanzie, ha confermato di essere una sicurezza”.

Sulla prestazione di Elmas e della coppia offensiva Lozano-Mertens si è poi espresso così: “Elmas è un giocatore di personalità nonostante l’età. Ha dinamismo, deve migliorare difensivamente ma è certo che con lui e non solo avrò problemi a fare la formazione. Anche Younes, Llorente ed Insigne dalla panchina hanno fatto benissimo, ho l’imbarazzo della scelta. La coppia Lozano-Mertens l’ho scelta per questa gara, per giocare verticale, attaccano bene la profondità. Tutti gli attaccanti sono allo stesso livello per me”.

Infine una battuta sugli spogliatoi: “Gli spogliatoi degli ospiti non sono stati toccati, solo i nostri. Altrimenti invitavo io Klopp a farsi la doccia con noi. I nostri sono stati pronti e belli, negli ultimi giorni hanno fatto un grande lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *