Rassegna Stampa Serie A

Ancelotti: “San Paolo? Esternazione fatta col cuore”

Conferenza stampa di rito per Carlo Ancelotti che ha risposto alle domande dei giornalisti alla vigilia della sfida di domani contro la Sampdoria prevista per le ore 18 allo stadio San Paolo.

Prime domande all’allenatore del Napoli che hanno ovviamente come principale argomento la questione spogliatoi del San Paolo e le relative polemiche degli ultimi giorni contro Comune e Regione, a cui Ancelotti ha così risposto: “I lavori stanno procedendo celermente, domani speriamo sia tutto ok. La mia è stata un’esternazione fatta con il cuore, gli spogliatoi dovevano essere consegnati il 31 di agosto e quando arrivi al 10 di settembre che non c’è stata la consegna ti preoccupi. Visto che lo stadio è stato rimodernato, credo che la città di Napoli meriti uno stadio all’altezza del blasone. Domani avremo sicuramente un nuovo spogliatoio. I giocatori si spoglieranno ugualmente bene”.

Sulle condizioni della squadra in vista della della sfida di domani Ancelotti ha invece sottolineato come a partire gara contro i blucerchiati inizi un primo importante ciclo che dirà molto sulla stagione azzurra: ” La condizione generale della squadra è buona. I giocatori che sono andati in Nazionale stanno bene, anche quelli che hanno lavorato qui stanno bene. Milik e Insigne hanno iniziato a lavorare con la squadra, i problemi che hanno avuto sono dimenticati e per questo periodo di partite questi giocatori saranno a disposizione. Lozano è arrivato ieri sera, ma non ha avuto particolari problemi. Inizia questo ciclo di partite e a oggi la partita più importante è quella contro la Sampdoria. Quattro di queste partite saranno al San Paolo, da un punto di vista nostro è positivo, ci saranno delle rotazioni in questo ciclo di partite. Voglio utilizzare tutti i giocatori a disposizione. Tutte le partite sono un rischio, pochi di voi hanno evidenziato la fase offensiva. Questa è una cosa che teniamo in considerazione”.

Sulla formazione che potrebbe scendere in campo domani e sul possibile esordio del nuovo acquisto azzurro Llorente Ancelotti ha poi aggiunto: ” Llorente si è presentato in buone condizioni fisiche: è un giocatore con caratteristiche diverse rispetto agli altri attaccanti a disposizione, è in ottima forma, è un grande professionista e domani potrebbe giocare”.

Riguardo poi alle condizioni di Milik, Ancelotti ha sottolineato come l’attaccante polacco sia ormai sulla via del recupero: “Milik convocato con la Samp? Non lo so, ieri ha lavorato con la squadra, il problema al retto addominale è completamente sparito, la sua condizione fisica è buona, parlerò con lui per valutare se convocarlo”.

Sulla Sampdoria ed il suo inizio difficile l’allenatore azzurro avverte: “La Samp è una squadra molto motivata, anche se l’inizio non è stato brillante, ho visto la gara contro il Sassuolo e vi posso dire che per 25 minuti hanno comandato il campo, si tratta di una squadra che gioca a calcio e che rispettiamo molto, sarà sicuramente una gara insidiosa. Liverpool? Conosciamo bene i Reds, non ci sono segreti. Al momento ci siamo preparati di più sulla Sampdoria, al Liverpool ci penseremo… “

Sui problemi difensivi patiti dagli azzurri nelle prime due giornate Ancelotti ha così risposto: “Tutte le partite comportano rischi, in attacco abbiamo fatto molto bene, ma dobbiamo migliorare la fase difensiva, non è stato fatto il giusto sacrificio di squadra per difendere meglio, ci siamo focalizzati molto su questo. Mi piace vedere e sentire giocatori consapevoli, motivati, è positivo, dobbiamo creare questo ambiente motivato. La condizione di Koulibaly è migliorata, il giocatore ha approfittato di questo periodo e sta bene”.

Sulla lotta scudetto infine: “L’Inter ha fatto una campagna acquisti dove è riuscita a portare molto entusiasmo, Conte è molto bravo, sono partiti bene per cui considero l’Inter una seria pretendente a vincere, la Juve però resta la favorita. Il Napoli non è assolutamente tagliato fuori per lo Scudetto, noi vogliamo lottare per vincere e non per arrivare secondi.”
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *