Flash Opinioni

Marcolin: “Difesa ancora da registrare, troppi errori. È nato un caso Insigne? Staremo a vedere…”

Dario Marcolin, ex giocatore del Napoli e opinionista de Il Bello del Calcio, ha parlato ai nostri microfoni al termine della partita tra Juventus e Napoli: “Juventus-Napoli era una partita che poteva segnare il campionato anche se solo alla seconda giornata, però le due squadre si sono affrontate a viso aperto. Il risultato parla chiaro: 4-3 per la Juve, l’errore di Koulibaly ha poi vanificato nel finale gli sforzi del Napoli. Analizziamo però bene la partita: una grande Juve nel primo tempo che poteva dilagare anche sul 4-0 ma Meret ha fatto grandissimi interventi. Nella ripresa Ancelotti toglie Insigne e bisognerà capire il prosieguo di questa sostituzione, anche l’anno scorso contro la Sampdoria alla terza giornata di campionato il capitano uscì con il Napoli che perdeva in malo modo. Il Napoli nella ripresa recupera la partita sul 3-3 compiendo un’impresa ma esce sconfitto a causa dell’inforunio di Koulibaly. Andiamo a vedere i numeri che fanno la differenza: il Napoli nelle prime due partite ha fatto 7 gol e ne ha subiti 7, lo scorso anno ne fece 5 e ne subì soltano 3. Ancelotti dovrà quindi lavorare molto sulla fase difensiva e sugli automatismi di questa nuova difesa che gioca insieme da troppo poco e che nelle prime partite ha evidenziato dei difetti di posizione e copertura. Ancelotti al termine di questa partita si trova quindi a dover gestire il caso Insigne, a dover registrare la difesa in vista dei prossimi impegni e dovrà inoltre analizzare i difetti della squadra che ha subito troppo nel primo tempo ed è venuta fuori alla grande nella ripresa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *