Serie A

Il Napoli viene beffato da Koulibaly: vince la Juve 4-3

Un’altra serata amara per il Napoli allo Stadium contro la Juventus dell’ex Sarri, sostituito da Martusciello. Azzurri che cominciano abbastanza bene, quando Allan scalda i guantoni di Szczesny. Proprio sull’angolo che ne scaturisce, tiro da fuori di Insigne, ribatte di volto Bonucci e ripartenza Juve: Costa mette in mezzo per Danilo, entrato al posto dell’infortunato De Sciglio, che colpisce male e batte Meret: siamo al 16′. I ragazzi di Ancelotti subiscono il contraccolpo e 3′ dopo subiscono il raddoppio di Higuain: molto male Koulibaly. Azzurri confusi e troppo lenti nella creazione dell’azione, tocca a Meret salvare su Khedira. I primi 45′ terminano 2-0. Nella ripresa ci prova Mertens due volte, ma non riesce a battere il portiere polacco. Altra amnesia difensiva, con Allan che perde palla, e tris dei locali con Ronaldo, dimenticato dai difensori partenopei al 17′. Sembra ormai che non ci sia più niente da fare ma Manolas riapre i giochi al 21′ di testa, poi 2′ dopo Lozano bagna l’esordio con una rete. Azzurri più coraggiosi, infatti al 36′ Di Lorenzo pareggia: è 3-3. Sembra che la partita sia destinata a finire con un pari, ma Koulibaly al 2′ di recupero sbaglia porta e regala i tre punti alla Juventus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *