Generici

Fiorentina-Napoli, le pagelle: Insigne e Mertens lanciano gli azzurri

Meret 5 – Non azzecca il lato sul rigore, sbaglia tutto in occasione del raddoppio viola, non arriva sul tris di Boateng. Si fa apprezzare per qualche parata difficile nel mentre, ma è lontano dalla sufficienza.

Di Lorenzo 5 – Il Napoli non è l’Empoli e questo l’ha capito subito, Ancelotti gli chiede di correre e difendere ad ogni capovolgimento e non sempre ci riesce. Chiesta resta un rebus per lui.

Manolas 5,5 – Non è il miglior esordio azzurro possibile, corre spesso a vuoto rincorrendo l’attacco avversario.

Koulibaly 6,5 – Sfiora il gol, mette più di una pezza alle sbavature dei compagni, si lancia all’attacco.

Mario Rui 6 – Senza infamia e senza lode. Anzi, con infamia e con lode perché sbaglia molto ma fa anche cose buone e decisive in occasione di due gol dei suoi. Dal 70’ Ghoulam 6 – Ci mette del suo nel finale, corse sulla fascia non premiate.

Allan 5,5 – Si sbatte rincorrendo gli avversari, ma non è ancora in piena condizione. Se il centrocampo a due lo mette in difficoltà lo capiremo tra qualche settimana. Dal 70’ Elmas – Cerca di metterci i muscoli al suo esordio in Serie A.

Zielinski 6 – Ha piedi da maestro, ma non è un regista. E il Napoli ne risente. Ma quando cambia marcia i compagni lo ringraziano.

Callejon 6,5 – Un gol fantastico il suo, si fa perdonare qualche errore di troppo in appoggio. Mette anche il piede nel poker azzurro. 

Fabián 6 – Discontinuo perché risente di una forma non ancora ottimale, nel terzetto dietro la punta continua a non convincere ma bisogna fare di necessità virtù stasera.

Insigne 7 – Sangue freddo sul rigore del raddoppio, al posto giusto per il poker. Ha cominciato come un anno fa, alla grande in zona gol e con sul braccio la fascia da capitano.

Mertens 7 – Un gol capolavoro il suo che toglie il tappo dal vaso di Pandora che è il Napoli. Ha poche occasioni sfruttabili, ma la rete lo porta a -5 da Diego Maradona nella speciale classifica. Mica male. Dal 84′ Hysaj sv

All. Ancelotti 6 – Il Napoli è una macchina da gol che può ancora crescere, ma la debolezza difensiva mostrata è agghiacciante. La Fiorentina può far male ad ogni azione e una squadra che ambisce al titolo non può di certo permettersi una difesa così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *