Flash Generici Serie A

Formisano: “Il dato sugli abbonamenti non è negativo, cresceremo”

L’intervista di Alessandro Formisano a Il Mattino ci ricorda il vecchio adagio del punto di vista sul bicchiere: può essere mezzo vuoto o mezzo pieno, dipende dai punti di vista.

9mila abbonamenti venduti finora nonostante la politica del ribasso dei prezzi e lo stadio ristrutturato sembrano un risultato piuttosto deludente ai più, ma Formisano spiega al Mattino che il dato è in linea con quanto previsto e che soprattutto è superiore ai dati degli scorsi anni: “Non è un dato negativo, anche perchè la campagna abbonamenti è partita in ritardo rispetto ad altri club e conosciamo le abitudini dei nostri tifosi. Non ci aspettavamo un boom di acquisti a Ferragosto e prima della fine delle Universiadi non poteva iniziare la vendita dei tagliandi, siamo però sicuri che da qui alla partita contro la Sampdoria ci sarà un boom di vendite”.

Incalzato sul ruolo delle pay tv e sulla possibilità che i tifosi aspettino la fine del mercato per decidere se acquistare l’abbonamento, Formisano è sicuro: “Il San Paolo dopo i lavori non è più un luogo scomodo e inospitale, le persone ritroveranno il piacere di venire allo stadio. De Laurentiis ha voluto i prezzi più bassi degli ultimi 9 anni per avvicinare le persone al calcio dal vivo per creare una sinergia tra pubblico e squadra. Nessuno in serie A ha prezzi così bassi e i tifosi alla fine ci premieranno. La squadra è già molto competitiva e non credo che ci sia da aspettare altro per approfittare dei vantaggi che quest’anno abbiamo riservato agli abbonati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *