Generici Rassegna Stampa

Ancelotti: “Vogliamo vincere. Milik fa parte della rosa”

Carlo Ancelotti ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport, pubblicata sull’odierna edizione del quotidiano. Queste le parole dell’allenatore del Napoli, che ha aperto con una battuta sui temi principali del calciomercato: “Se ho quasi obbligato De Laurentiis a prendere James e Lozano? L’ho addirittura minacciato. Scherzo, ovviamente. Stiamo valutando tante situazioni, ne ha parlato anche il presidente, ha spiegato dell’operazione Pépé che non siamo riusciti a definire. Insomma, la volontà di migliorare la squadra c’è in tutti noi, perché vogliamo vincere”. Del reparto offensivo, secondo Ancelotti, farà sicuramente parte Arek Milik: “E’ soltanto in ritardo di condizione. Con lui abbiamo parlato chiaro, è uno dei centravanti che abbiamo a disposizione. L’altro è Mertens che ha fatto tanto bene in questo ruolo negli ultimi anni”. Passando al calcio giocato, con il Marsiglia si è vista una squadra in salute, nonostante qualche sbavatura: “Abbiamo evidenziato le qualità, che sono il palleggio, il fraseggio e anche la personalità. Ma pure qualche limite, perché abbiamo fatto un po’ fatica all’inizio a trovare spazio tra le linee. Ma avevamo una coppia di centrocampisti inedita, con Fabian Ruiz e Elmas. Noi vogliamo giocare bene, se si può. Ma abbiamo dimostrato anche tanta maturità, soprattutto nel finale, a Marsiglia, quando lo sforzo fisico ha cominciato a farsi sentire. È stata una prestazione positiva”. Nella gara contro i francesi il nuovo arrivato Elmas ha fatto una buona impressione: “Ha dimostrato intelligenza nello stare in campo, capacità e forza nei contrasti, anche se con noi si è allenato pochissimo. Deve entrare nei nostri meccanismi, ma avrà futuro”. Bene anche Manolas, la cui presenza è stata fondamentale, vista l’assenza di Koulibaly e Allan: “Ci mancano ancora Koulibaly e Allan. Il primo rientrerà a Ferragosto e giocherà il 24 a Firenze. Probabilmente, lo farò riposare contro la Juve.. Manolas è davvero forte, è aggressivo al punto giusto. È un difensore che ci garantirà nuova fisicità e competizione nel gioco aereo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *