Redazione

Meret: “Buonissimo rapporto con Ancelotti, che emozione l’esordio al San Paolo”

Attraverso le proprie Instagram stories il Napoli ha oggi consentito ai propri tifosi di rivolgere qualche domanda direttamente al portiere Alex Meret che ha risposto in diretta a curiosità e momenti trascorsi in maglia azzurra. Su quale sia stata l’età in cui l’ex Spal abbia iniziato a giocare e soprattutto su chi fosse il suo idolo da bambino Meret ha così risposto: “Ho iniziato a giocare a calcio all’età di sette anni nel Rivolto Calcio, squadra del mio paese, seguendo le orme del mio migliore amico. Il mio idolo e modello da piccolo è stato Gigi Buffon, ricordo che la prima maglietta ed i primi guanti regalati dai miei genitori furono proprio i suoi”.

Sulle emozioni provate all’esordio al San Paolo nella scorsa stagione il numero uno azzurro ha sottolineato quanto il calore dei tifosi partenopei l’abbia aiutato a smaltire la pressione: “La mia prima partita con il Napoli è stata in casa contro il Frosinone ed è stata una grandissima emozione per me, ho ricevuto l’affetto di tutti i tifosi sin dal primo giorno in cui sono arrivato qui, poi in campo è stato ancora più bello ed il risultato positivo ottenuto ha reso il tutto ancor più emozionante”.

Sulla parata più bella dello scorso anno invece Meret non ha dubbi: “La parata più bella dello scorso anno è stata senza dubbio quella contro il Salisburgo nell’andata degli ottavi di Europa League dove sono riuscito a prendere un tiro molto veloce e rasoterra buttandomi in tempo sulla mia destra, è stata una parata difficile ed anche molto importante perchè eravamo negli ultimi minuti di partita”.

Studente universitario al primo anno di scienze motorie, il portiere del Napoli ha risposto anche riguardo alla sua attuale carriera accademica: “L’università va abbastanza bene, ho appena cominciato e fatto solo due esami andati bene, quest’anno continuerò perchè studiare è molto importante, cercherò di far combaciare entrambe le cose”.

Meret ha infine esaltato il rapporto con Ancelotti: “Con il mister ho un buonissimo rapporto, è un allenatore che parla e scherza con tutti, ha dato fiducia ad ogni giocatore lo scorso anno quindi è una grandissima fortuna potersi allenare con lui”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *