Generici

Liverpool-Napoli 0-3, le pagelle: Insigne super, giù solo Hysaj

Meret 7 – I grandi portieri si vedono anche nell’unico intervento che serve durante il match. Lui ha dimostrato di esserlo.

Di Lorenzo 6 – Non male l’approccio, da rivedere in situazioni più impegnative. (dal 60′ Hysaj 5 – Gioca poco e male. Quasi fa autogol)

Maksimovic 6 – Qualche errore di troppo anche quando il pallino del gioco è in mano al Napoli. Manolas gli indica la via migliore. (dal 60′ Luperto 6 – Fa quello che deve senza strafare)

Manolas 6,5 – In assenza di Koulibaly è l’assoluto leader della difesa. Dirige e comanda, dalle sue parti si sta tranquilli (dal 45′ Chiriches 6,5 – Non male l’approccio al match, se conferma quanto ci si aspetta è un’alternativa di assoluto valore)

Mario Rui 6 – Spinge tantissimo in avvio, ma non sempre è preciso. L’ultima partita contro il Liverpool in champions fu un disastro, sembra animato da fuoco diverso stasera. (dal 45′ Ghoulam 6 – Gioca la seconda metà di match, spinge tantissimo e potrebbe anche essere servito meglio dai compagni in ripartenza)

Callejon 7,5 – Settimo anno azzurro, ennesimo ruolo in campo. Stavolta parte centrale di centrocampo e sembra essere nato in quella zona di campo, poi si traferisce sull’esterno offensivo come sempre. Giocatore fondamentale se ce n’è uno. 

Zielinski 6,5 – Il processo di trasformazione in regista continua, stasera alza la testa e guarda avanti con ottimismo. Cresce anche in fase di copertura.

Verdi 6 – Inizia bene, impensierisce Mignolet per primo, poi si spegne mentre i suoi si accendono (dal 60′ Gaetano 6 – Si vede che predilige la fase offensiva quando scatta in avanti per andare a segnare, ma in mezzo al campo non sbaglia quasi mai)

Mertens 6,5 – L’apertura che dà il via al gol di Insigne vale da sola il prezzo del biglietto. Non colpisce mai, ma in quel ruolo può fare la differenza (dal 45′ Younes 6,5 – Opportunista in occasione del gol, dimostra di essere un’ottima alternativa alle prime linee)

Insigne 8 – Segna, assiste, inventa, rifinisce. Torna a sinistra e torna a dettare legge Lorenzo Insigne, capitano col sorriso con un gol che rivedrà tante volte al fischio finale. Sembra illuminarsi quando vede Liverpool e Klopp, Ancelotti sa di poter contare su di lui quest’anno.

Milik 6,5 – Mezzo voto in più per il gol da opportunista d’area – non proprio una sua qualità nell’ultima stagione -, ma continua a sbagliare troppo in fase di costruzione con la squadra. Fisicamente sembra ancora lontano dalla forma migliore, però (dal 73′ Tutino sv)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *